Il Toro impara dai propri errori e non viene rimontato: i Top e Flop - Toro.it

Il Toro impara dai propri errori e non viene rimontato: i Top e Flop

di Veronica Guariso - 5 Novembre 2020

I top e i flop di Genoa-Torino / Dopo la sconfitta contro la Lazio, i granata hanno saputo reagire, strappando la prima vittoria stagionale

Lezione imparata o almeno così sembrerebbe. La disfatta nel recupero e le dure parole di Giampaolo nel post-partita del match contro la Lazio hanno portato agli effetti sperati. Contro il Genoa, ecco infatti che il Toro è riuscito a portare a casa la prima vittoria stagionale, trascinato ancora una volta dalla coppia Lukic-Belotti. Il numero 7 ha trovato la propria dimensione nel ruolo di trequartista, aiutato dal Gallo, che ha recuperato miracolosamente in due giorni. Un sospiro di sollievo e 3 punti pesanti, nonostante qualche rischio nel finale, potrebbero aver messo finalmente in un cassetto i fantasmi del passato. La classifica tranquillizza leggermente la compagine granata, che necessita però di contiuità. Il Crotone sarà infatti la vera prova del nove.

Genoa-Torino 1-2: i top

Prima vittoria stagionale. Con il Genoa, un finale tanto atteso quanto gradito. Questa volta niente beffa all’ultimo per il Torino, che è riuscito finalmente a smuovere la classifica con i tre punti guadagnati. Un 18°posto sudato e guadagnato dopo troppi sprechi che rischiavano di far collassare definitivamente la squadra di Giampaolo. I rimproveri sono eprò serviti e finalmente, si è vista una reazione. Un ottimo approccio alla gara, quasi inaspettato dopo quanto accaduto contro la Lazio, ma necessario a ribaltare le sorti e dare una svolta alla stagione, ha permesso al Torino di portarsi subito in vantaggio, per poi mantenerlo. Ora si apre la caccia alla continuità ed il primo bersaglio nel mirino è il Crotone.

La coppia Lukic-Belotti. Un’accoppiata fortuita ma che si è rivelata vincente quella lanciata da Giampaolo. Ne sono derivati grandi benefit per il suo Toro: grazie alla combinazione tra il serbo ed il Gallo, i granata hanno dato vita a ben 9 gol totali, di cui gli ultimi due proprio contro il Grifone. Il primo è stato realizzato da Lukic su un errore di Goldaninga dopo un lancio lungo di Murru. Il numero 7 del Toro ha poi colpito di esterno la sfera, insaccandola in rete. Il secondo gol invece, realizzato al 26′, è partito da un assist di Belotti sempre per il trequartista serbo, anticipato poi però da Pellegrini che si è reso autore di un autogol. Un’intesa brevettata e rinforzata dal cambio di ruolo di Lukic, rivelatosi particolarmente funzionale per la fase offensiva.

Il mantenimento del vantaggio. Sbagliando si impara, ed è proprio questo il caso. La ramanzina di Giampaolo ai suoi dopo la Lazio ha portato frutto. La risposta della squadra è stata infatti la migliore tra quelle possibili: la compagine granata non si è fatta sfuggire di mano la situazione, mantenendo alta la concentrazione ed impedendo agli avversari di recuperare il vantaggio ottenuto nel primo tempo. Una vittoria che corrisponde ad un buon punto da cui ripartire per risollevarsi dopo la profonda crisi che ha caratterizzato gli ultimi mesi.

Lo spirito di squadra ritrovato. Un gruppo che è tornato a giocare da squadra, su questo non c’è dubbio. Tutti si sono infatti messi in gioco, facendo leva su quell’unione che spesso può fare la differenza sul campo. Da Sirigu a Lyanco passando per Belotti: il gruppo c’è e si è fatto sentire contro il Genoa. Incitamento e sostegno reciproco da parte di coloro che sono stati chiamati in causa ma non solo ed anche così il Toro è tornato a vincere.

Genoa-Torino 1-2: i flop

Un altro gol subito nel recupero. Nonostante le diverse note liete c’è però una macchia nella prestazione del Torino: quel gol di Scamacca subito al 94′. Anche questa volta, i granata non sono riusciti a terminare il match a reti inviolate, lasciando uno spiraglio agli avversari, poi stoppatosi dopo il gol. Manca perciò ancora un passo ulteriore per impedire definitivamente di subire gol nel finale. Seguendo la filosofia zemaniana, basta fare un gol in più di chi sta dall’altra parte per vincere, ma per i granata il vantaggio si è comunque spesso rivelato insufficiente.

Andrea Belotti of Torino FC celebrates with Sasa Lukic of Torino FC after scoring a goal during the Serie A football match between Torino FC and SS Lazio.