Giampaolo si fida di Gojak: il 10 pronto a prendersi sempre più spazio - Toro.it

Giampaolo si fida di Gojak: il 10 pronto a prendersi sempre più spazio

di Veronica Guariso - 6 Novembre 2020

Gojak, pur essendo arrivato all’ultimo giorno di mercato, ha già giocato due match da titolare. E’ pronto a scalare le gerarchie di Giampaolo

Marco Giampaolo si fida di Amer Gojak: il centrocampista classe ’97 con le sue qualità tecniche ha da subito conquistato l’allenatore. Versatile e sveglio per quanto riguarda la visione di gioco può fare comodo al tecnico del Torino che, dopo averlo impiegato titolare contro il Lecce in Coppa Italia, ha scelto di schierarlo nell’11 iniziale anche con il Genoa. Integrarsi non è sempre facile, soprattutto se non si conosce la lingua e Gojak, arrivato all’ultimo giorno di mercato ci sta provando. I risultati si sono visti e potrebbe rivelarsi uno dei giocatori chiave per il Torino.

Da trequartista a mezzala, Giamapolo può sfruttare la duttilità del bosniaco

Questione di tempo quindi per il bosniaco, sempre più centrale nella visione di gioco di Giampaolo. Il tecnico, dopo la Coppa Italia ha infatti sottolineato le caratteristiche del giovane: “Il ragazzo è sveglio, ha personalità, è vispo, deve integrarsi, capire qualche parola in più d’italiano, come vogliamo giocare, cosa vogliamo fare, come muoversi quando non ha la palla o quando non ce l’abbiamo, non è semplice per lui ma è sveglio, ha tutto il tempo per migliorare.”. Utilizzato sia come mezzala che come trequartista, può rivelarsi efficace per quanto riguarda la fase offensiva, mettendosi a disposizione dei compagni.

Torino: per Gojak in futuro ci sarà più spazio

La piena fiducia da parte del tecnico è arrivata: non è infatti un caso che abbia scelto di schierarlo titolare in uno dei match più importanti anche per il futuro della panchina granata. E i risultati sul campo hanno dato ragione proprio a Giampaolo. Gojak ha infatti tentato di seguire alla lettera le indicazioni che gli venivano date, cercando di andare trovare la posizione ideale pensata dalla guida tecnica. Anche se contro il Crotone potrebbe rifiatare con il ritorno di Meité, il futuro davanti a lui si prospetta decisamente roseo. É perciò destinato ad avere sempre più spazio.

Amer Gojak
Amer Gojak

18 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
17 giorni fa

Visto quello che Giampaolo ha fatto con Lukic lasciamolo lavorare anche con Gojak, ottenesse anche solo il 70% ci saebbe da essere più che soddisfatti.

michelebrillada
michelebrillada
17 giorni fa

meitè mi fa schifo da sempre è un bradipo e perde regolarmente dei palloni velenosi che ci costano gol in contropiede ha un bel fisico ma non lo sfrutta è alto 190 cm e tutti saltano di testa di piu e meglio di lui è un anticalcio spero di non… Leggi il resto »

flofloo
flofloo
17 giorni fa

rivordo a chi ha meno memoria di me (e ce ne vuole) che Meite, con ottime partite nella ripresa dello scorso campionato, ha contribuito alla grande alla nostra salvezza dalla B. e poi , un giocatore della squadra per cui si tifa non andrebbe mai insultato.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
16 giorni fa
Reply to  flofloo

“un giocatore della squadra per cui si tifa non andrebbe mai insultato.” bellissima frase. che faccio anche tutta mia ed è la mia regola poi permettimi un paio di eccezioni che appunto confermano la regola. INKULO perchè lui per primo si è tirato fuori dalla nostra squadra; e zaza perchè… Leggi il resto »

Hal
Hal
17 giorni fa

Meite’ non è un fenomeno ma ha piedi e fisico. Gli mancano garra e rapidità e non avere il posto fisso potrebbe aiutarlo. In un sistema e una società normale può fare il suo. Il grosso problema è non avere un centrale fisico e tecnico. Ma se rincon tiene la… Leggi il resto »

Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella)
17 giorni fa
Reply to  Hal

Meitè, a mio parere, ha limiti di concentrazione e di intelligenza calcistica ma nel Toro attuale può fare comodo.