Ichazo e Rosati: un’annata all’ombra di Sirigu

di Veronica Guariso - 1 Giugno 2019

Il pagellone / Ichazo e Rosati hanno avuto poche occasioni: il primo ha giocato qualche match con Sirigu out, ma il secondo è rimasto a guardare

Se per Sirigu è stata la stagione perfetta, Ichazo e Rosati sono invece stati penalizzati dalle poche occasioni. Il primo ha però potuto disputare un paio di match, mentre il numero 39 della formazione granata era infortunato, Rosati invece non ha accumulato neanche un secondo in campo. In compenso però, si è reso fondamentale come uomo spogliatoio. Entrambi non sono riusciti ad incidere a ad ottenere molto da una stagione che è stata magica per il Toro. Sicuramente Ichazo ha avuto qualcosa in più del compagno di reparto, facendosi trovare pronto nelle situazioni di emergenza affrontate dal Torino con Sirigu fuori dai giochi per il problema alla schiena.

Ichazo, poche chance sfruttate discretamente

Salvador Ichazo, dopo una serie di prestiti è tornato al Torino, dove aveva già giocato nella stagione 2015-2016. Quest’anno ha ottenuto qualche chance con l’infortunio del compagno di reparto Salvatore Sirigu, rimediato al derby di andata, che gli ha permesso di disputare parte della sfida con i bianconeri, dove si è rivelato discreto, ma ha causato il rigore su Cristiano Ronaldo, però lo ha anche quasi parato. Ha poi presenziato anche contro Sassuolo ed Empoli, con la prima terminata per 1-1 e la seconda invece 3-0 per il Torino.

La sua media è di 3 presenze, 2 gol subiti ed una sfida terminata a reti inviolate.

Rosati, importante nello spogliatoio, ma nessuna presenza

Diverso è invece per Antonio Rosati, terzo portiere del Torino, che non è riuscito ad avere spazio. Stava per giocare, con Ichazo che sembrava essersi fatto male in una delle poche sfide disputate, ma alla fine si è rivelato un falso allarme, che lo ha costretto a trascorrere l’intera stagione in panchina. Ovviamente però il suo apporto non è mancato, soprattutto all’interno dello spogliatoio. Ha infatti spesso contribuito a mantenere alto il morale ed il clima sereno con scherzi e la celebre imitazione (quella di Adriano Celentano). Con l’addio al calcio di Moretti è diventato ufficialmente il calciatore più “anziano” in rosa.

Ichazo VOTO: 6
Rosati VOTO: SV

più nuovi più vecchi
Notificami
Emil
Utente
Emil

Si