In passato Juric e Pioli si sono affrontati 6 volte, il tecnico croato ha battuto il collega una sola volta

La sfida tra Toro e Milan è ormai alle porte e l’importante match tra granata e milanesi si preannuncia molto acceso e combattuto. I rossoneri vorranno vincere per continuare la loro corsa verso lo scudetto e per tornare a conquistare i tre punti dopo il pareggio contro il Bologna, mentre il Toro andrà a caccia del successo per dare continuità alla vittoria ottenuta contro la Salernitana e per battere una grande squadra. Ivan Juric dovrà fare molta attenzione a Stefano Pioli, perché per il tecnico croato il tecnico rossonero è sempre stato un avversario difficile da battere. Infatti, in passato Pioli ha già sconfitto Juric in tre occasioni: la prima nella stagione 16/17 quando l’Inter allora allenata da Pioli sconfisse 2-0 il Genoa del croato, la seconda nel marzo del 2021 quando il Milan si impose 0-2 in casa dell’Hellas Verona, e l’ultima nel girone d’andata del campionato in corso quando i rossoneri sconfissero i granata 1-0 grazie a un gol messo a segno da Oliver Giroud.

Juric-Pioli: un solo successo del croato e due pareggi

Insomma, per Juric Pioli è una bestia nera. Il tecnico granata ha battuto il collega nato a Parma una sola volta, per essere più precisi nel maggio del 2017, quando il Genoa vinse 1-0 contro l’Inter grazie a una rete messa a segno dall’ex neroazzurro Goran Pandev. Infine, sono due i pareggi tra Juric e Pioli. Il primo si è registrato nella stagione 19/20, quando la sfida a San Siro tra Milan ed Hellas Verona terminò 1-1. Il secondo pareggio arrivò la stagione successiva sempre a Milano, dove il match tra rossoneri e veronesi terminò 2-2. Sicuramente domenica sera Juric vorrà aumentare il numero di vittorie rimediate contro Pioli. Sicuramente non sarà affatto semplice, ma l’ex tecnico dell’Hellas Verona farà davvero di tutto per riuscirci.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 08-04-2022


Iervolino si lamenta: “Avete visto il rigore contro il Toro? Ora basta”

Toro-Milan, Olimpico oltre quota 20.000 dopo più di 2 anni. Rischio code all’ingresso