Uros Kabic, degli acquisti di gennaio, è l’unico che non ha ancora debuttato: per ora il serbo è un oggetto misterioso

Uros Kabic, in casa Toro, è un oggetto misterioso. Il serbo classe 2004, arrivato nella sessione invernale di mercato, non ha ancora debuttato. Oltre a lui sono arrivati Masina e Okereke: entrambi stanno giocando. Di piede mancino, ha scelto il numero 17. Il suo ruolo naturale è quello di ala destra, ma può giocare anche come trequartista o come ala sinistra. Arrivato dalla Stella Rossa, il Torino ha il diritto di riscatto fissato a 2 milioni di euro. A partire da Torino-Lazio, Juric ha cominciato a portarlo in panchina. Lo ha solo convocato, ma non lo ha ancora fatto esordire in granata. Potrebbe anche giocare in Primavera, da fuori quota, ma Juric potrebbe aver deciso di tenerlo in Prima Squadra.

Le parole di Juric

Appena arrivato, Juric ha detto: “Lasciarlo alla Primavera? Adesso vogliamo conoscerlo meglio in questi giorni e capire cosa può essere meglio per lui”. Poi ha aggiunto: “Il suo ruolo è alla Miranchuk, alla Seck”. Al momento, non è l’unico attaccante di piede sinistro in rosa, in quanto Juric sta togliendo Savva alla Primavera. L’allenatore croato, lo aveva anche definito “acerbo” prima di Torino-Salernitana. Se non gioca, diventa difficile capire se varrà la pena riscattare il giocatore. Kabic spera di esordire presto.

La Primavera

Nato il 1 gennaio del 2004, per un soffio Kabic non è un 2003. Potrebbe fare molto comodo alla Primavera di Scurto. I torelli sono in finale di Coppa Italia, ma in campionato stanno calando. Per lui, che potrebbe fare la differenza in Primavera, si tratta di un occasione concreta. La rosa di Juric però non è molto lunga e lui è stato preso per la Prima Squadra. Mesi decisivi per lui e per il suo futuro.

Uros Kabic of Torino FC in action prior to the Serie A football match between Torino FC and SS Lazio.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-02-2024


39 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
MondoToro
1 mese fa

💼

tric
1 mese fa

Farà la fine di Gemello.

10genà
10genà
1 mese fa

ma fatevi furbi, vah! I giocatori come Kabic, Ilkan, Warming e compagnia cantante, si chiamano MARCHETTE. La Serie A ne è piena.

Torino, Sanabria non incide: Okereke può avere una chance

Vlasic in crescita: ora servono gol e assist