L’ivoriano era stato protagonista nell’ultimo derby di Serie A, poi vinto dalla Juventus: ora spera in una nuova chance

Inizio di stagione complicato per Yann Karamoh. Dopo aver concluso lo scorso campionato in crescendo, anche grazie al gol rifilato allo Spezia nella penultima giornata di campionato, l’ivoriano non ha ancora trovato molto spazio. Partito titolare nella gara inaugurale della nuova annata contro il Cagliari, Juric lo ha sostituito nell’intervallo dopo una prestazione non esaltante. Poi una serie di panchine, iniziata a San Siro contro il Milan e culminata nell’ultima gara pareggiata contro il Verona. Ora il Derby, in cui spera di avere una nuova occasione.

Alla Juventus aveva segnato nell’ultima stracittadina

Nell’ultimo derby dello scorso febbraio contro i bianconeri, Karamoh era partito dal primo minuto, nel pieno del suo miglior momento da quando veste la maglia del Toro. Il numero 7 era riuscito a sbloccare la gara dopo soli 2 minuti di gioco, seppur il suo gol era stato inutile ai fini del risultato. Pochi giorni dopo un’altra rete contro il Bologna e un nuovo infortunio, che gli ha impedito di trovare continuità. Ora l’ivoriano spera di chiudere il cerchio e di avere una nuova chance. Chance che Juric potrebbe anche concedergli, viste le opache prestazioni offerte da Vlasic dopo il suo ritorno a Torino. Vederlo dal primo minuto in compagnia di Radonjic non sarebbe utopistico, insomma. Starà all’allenatore decidere se rilanciarlo in una gara così importante e carica di significato. Intanto Karamoh aspetta la sua occasione per convincere Juric.

Yann Karamoh of Torino FC in action during the Serie A football match between Torino FC and AS Roma.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 04-10-2023


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
marco ruda
marco ruda
8 mesi fa

Per scarso che sia non è che abbiamo tanto di meglio,almeno ha un po’ di peso specifico.

eddy1989
8 mesi fa

Si grande!!! Un gol che ci ha aiutato a vincere la partita. Ah no…

Torino, Vlasic e Radonjic alla prova derby: è il momento di dare di più

Juric prima del derby non vince mai: il dato