I trequartisti granata hanno vissuto un inizio di stagione altalenante e discontinuo: ora ci si aspetta una grande prova contro la Juventus

Un inizio di stagione altalenante e discontinuo. Non solo quello del Torino, ma anche di Vlasic e Radonjic, due giocatori dalle qualità indiscusse ma che non sono ancora riusciti a trovare la giusta continuità nel campionato di Serie A.

Vlasic non è più lo stesso

Nikola Vlasic sembra ormai un lontano parente del giocatore che approdò a Torino ad agosto 2022. Il croato, durante la sua prima esperienza in granata, si era adattato senza difficoltà agli schemi di Juric e ai tatticismi del calcio italiano. In 34 gare l’ex West Ham era riuscito a mettere a segno 5 reti e 6 assist, numeri importanti per un giocatore alla sua prima esperienza in assoluto nel nostro paese. Quest’anno la musica sembra decisamente diversa: Vlasic non ha mai inciso in queste prime sette gare di stagione e sia contro la Roma che nell’ultimo match contro il Verona l’allenatore gli ha preferito pure Seck. Parlare di una crisi personale potrebbe essere piuttosto prematuro, ma quel che è certo è che il numero 16 non sta mantenendo le aspettative dei tifosi e della società.

Gli alti e bassi di Radonjic

Chi ha iniziato meglio è stato invece il serbo, protagonista di grandi partite contro Genoa e Salernitana. Radonjic ha deciso la gara contro gli uomini di Gilardino grazie a una grande giocata personale allo scadere, mentre all’Arechi ha realizzato una doppietta decisiva per i tre punti. Quando poi dall’ex Marsiglia ci si aspettava il definitivo salto di qualità, il numero 10 ha fornito prestazioni ai limiti della sufficienza. Nell’ultima gara contro gli uomini di Baroni, pareggiata per 0-0, Juric ha deciso di sostituirlo poco dopo l’inizio del secondo tempo e lui non l’ha presa proprio bene. Mentre si dirigeva verso la panchina Radonjic ha lanciato stizzito una bottiglietta, deluso dalla sua prova contro i gialloblù.

Ora entrambi dovranno dimostrare di poter essere davvero importanti per questa squadra. Le qualità non sono in discussione, ma andranno messe a disposizione dei loro compagni in una gara difficile come il Derby della Mole. Per ritrovare una vittoria che manca da troppo tempo.

Nemanja Radonjic of Torino FC looks dejected during the Serie A football match between Torino FC and AS Roma.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-10-2023


46 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
marco ruda
marco ruda
9 mesi fa

Giocatore da inserire al massimo gli ultimi 20′

Sunnapunna
Sunnapunna
9 mesi fa

Basta sta Pippa viziata!!!!!
Qualsiasi soluzione meglio Di Sto qua.
E’ Chiaro e lha ribadito Ivan
Se non butta la palla Avanti e Salta luomo non SA fare nientaltro.
Calcisticamente ignorance e per quanto visto alla sostitizione non particolarmente dotato Di altre qualita’

odix77
9 mesi fa

si si sicuro che svolteranno nel derby….

Soppy, buona la prima da titolare: è un’alternativa sulla fascia

Dal derby al… derby: Karamoh torna all’Allianz e spera nel bis