Subentrato dopo pochi minuti al posto dell’infortunato Pellegri, l’attaccante francese non si è reso protagonista del match contro il Bologna

Yann Karamoh è stato l’ultimo acquisto del Torino nella sessione estiva di calciomercato. La durata del suo contratto è di un anno, ma nel caso riuscisse a convincere Juric delle sue qualità, il club granata ha l’opzione per esercitare il rinnovo. Il classe 1998 si è fatto conoscere in Italia nell’Inter, per poi passare al Parma dove ha disputato 38 partite condite da 3 gol in due stagioni. Il Toro lo ha prelevato dal Faith Karagumruk, squadra di prima divisone turca, ma il suo ruolo nello scacchiere granata non è ancora chiaro. Contro il Bologna ha evidanziato i suoi limiti nel ruolo di punta centrale.

Contro il Bologna una prestazione opaca

Non è stato facile entrare in campo a freddo, ma nel corso della gara non si è mai reso pericoloso. Una buona sponda per Miranchuk che spara alto al 54′, e per il resto pochi movimenti da prima punta. Complici gli infortuni di Sanabria e Pellegri, le uniche soluzioni sono il francese di origini ivoriane oppure Demba Seck. Anche per lui esperimento da punta centrale fallito contro il Sassuolo

Un esterno, un trequartista o una punta centrale?

Il club dove Karamoh si è messo maggiormente in mostra è stato il Parma, dove agiva come esterno d’attacco nel 4-3-3. In quella posizione può sfruttare al meglio le sue qualità, essendo rapido e abile con i piedi nel saltare l’uomo, per poi mettere in mezzo il pallone (vedi il gol di Lukic nel pareggio contro l’Empoli). Il Torino gioca però con il 3-4-2-1, e il ruolo che più gli si addice sarebbe quello del trequartista. Peccato però che in questo inizio di stagione abbia quasi sempre giocato nel ruolo di prima punta.

Yann Karamoh
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-11-2022


40 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
beruatto55
beruatto55
17 giorni fa

può essere che il karabooh non sia un eccelso giocatore, ma da una partita giocata malissimo dalla squadra intera, senza mai tirare in porta, direi che son sempre giudizi affrettati. In pratica due punte se non fai nemmeno le coppe sono suff, al limite se sono fuori tutte due adatti… Leggi il resto »

rokko110768
rokko110768
18 giorni fa

Una terza punta è obbligatoria a Gennaio. Per non dover buttare via partite come quella contro il Bologna (ed anche il derby…).

rokko110768
rokko110768
18 giorni fa

Esterno offensivo o trequartista ma non punta. Con diverso lavoro da fare per crescere ma anche alcune giocate interessanti.

Bologna-Torino: i cambi dei rossoblù svoltano la partita, quelli granata no

Cairo: “Servono un limite agli ingaggi e più italiani nelle squadre”