Juric non sembrava convinto di schierare Sanabria e Zapata insieme ma con la Lazio lo ha fatto e potrebbe rifarlo in futuro

La sconfitta rimediata a Roma contro la Lazio lascia nel Toro tanta rabbia, delusione e amaro in bocca. Ma tutto questo va trasformato velocemente in energia positiva perché tra pochi giorni i granata ritorneranno in campo per affrontare l’Hellas Verona. Ciò che di cui si sentirà parlare ancora, per quanto riguarda la partita tra i granata e la squadra guidata da Maurizio Sarri, è del fatto che per la prima volta Ivan Juric ha deciso di schierare insieme la coppia formata da Duvan Zapata e Antonio Sanabria dal primo minuto. Una mossa inaspettata che ha stupito un po’ tutti. Soprattutto perché nelle settimane scorse il tecnico croato non sembrava essere tanto convinto di schierare l’attaccante paraguaiano e il numero 91 granata insieme. Alla viglia della partita contro la Salernitana Juric aveva detto: “Giocare con due punte? A me non piace questa opzione e non mi incuriosisce molto. Ora mi preoccupa che Sanabria torni quello dell’anno scorso. Zapata è stato preso non per giocare con due punte, ma per avere un attaccante più forte”. Dunque in poche settimane Juric si è ricreduto e l’allenatore granata dopo la sconfitta contro i biancocelesti ha addirittura detto che in futuro potrebbe schierare di nuovo Sanabria e Zapata insieme.

Sanabria e Zapata contro la Lazio hanno deluso le aspettative, ma non quelle di Juric

Infatti il tecnico ex Genoa a margine della partita contro la Lazio ha dichiarato: “Zapata e Sanabria insieme non mi sono dispiaciuti. Tonny mi è piaciuto di più come seconda punta che come prima, penso che si possa giocare di nuovo con i due attaccanti. Duvan contro la Roma ha fatto 90 minuti per la prima volta dopo tanto tempo, oggi l’ho visto meno reattivo. Ho avuto la sensazione che avessimo speso tanto sul piano psicofisico con la Roma”. Juric dunque non è rimasto del tutto deluso dalle prestazioni dei suoi due attaccanti, anche se obiettivamente hanno fatto ben poco e non si sono praticamente mai resi pericolosi. Sicuramente c’è chi si aspettava di più da loro. Adesso però bisogna guardare avanti e cioè alla partita contro l’Hellas Verona. Una partita che non sarà affatto semplice e che arriva prima del derby della Mole. I granata quindi hanno diversi motivi per i quali non potranno fallire la sfida contro i gialloblù. 

Zapata
Zapata
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-09-2023


32 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
michelebrillada
michelebrillada
8 mesi fa

juric non sa piu che pesci pigliare se fa giocare tameze (al posto di lukic)deve rimangiarsi le parole su ilic leggerissimo e ricci leggerissimo e chi fa gioco chi è che deve rifornire le o la punta ? e quando si tira in porta ? ridicoli

Filippo Bull
8 mesi fa

Secondo il mio parere avere Zapata nn serve a nulla se nn gli si fanno arrivare palloni

Troposfera Granata
8 mesi fa
Reply to  Filippo Bull

Esatto, più che uno spaesato Sanabria e uno spompo Vlasic servirebbero Demba e Karamoh, con Rado.

Filippo Bull
8 mesi fa

Concordo. Io personalmente la prova che ha voluto fare ieri sera l’avrei fatta in altra occasione ed avrei fatto giocare Seck come scrivi Troposfera,almeno cn la sua velocità poteva dare qualche strappo alla partita oppure Karamoh. Su Radonic mi pare forte contro i deboli pur sapendo che è molto tecnico,… Leggi il resto »

Scifo 8
8 mesi fa

Si guarda avanti per non vedere dietro. Avevo annusato nelle ultime partite che Juric pensava all’alternanza Ilic – Ricci e così è stato. Difficile, almeno in queste condizioni di forma (Ricci quasi irriconoscibile ieri), vederli insieme a centrocampo contro le grandi. E anche a Roma i problemi del Toro, il… Leggi il resto »

Troposfera Granata
8 mesi fa
Reply to  Scifo 8

Esattamente quello che sostenevo ieri prima del match.

Buongiorno, attesa per gli esami: a rischio il derby e la Nazionale

Il vero Vlasic non c’è ancora: che differenza con l’anno scorso