Il fantasista serbo ha brillato, a suon di assist e gol. È la grande occasione per diventare leader, se troverà continuità

La gara contro la Pro Vercelli ha confermato, ancora una volta, e più che nelle altre gare estive, quanto Ljajic possa essere un giocatore determinante per la squadra granata, quanto l’ex Inter e Roma possa far migliorare il gioco e la manovra d’attacco degli uomini di Mihajlovic, imponendosi come il vero top player del Toro, un giocatore che, se acquisisse maggiore continuità, farebbe certamente le fortune del club di Cairo.

Ljajic comincia subito bene il match, salendo in cattedra già al 4′ del primo tempo, quando con un cross dalla destra per poco non regala a Belotti la gioia del gol. La prima rete granata, tuttavia, non tarda ad arrivare e, come preannunciato da un inizio gara scoppiettante e ad alti livelli, a realizzarla è proprio l’ex Roma con una punizione chirurgica dalla trequarti su cui Zaccagno può ben poco. Il giocatore non è nuovo a queste giocate e ha incantato i tifosi del Toro già in tre occasioni su calcio piazzato. Da ricordare, per la bellezza della sua esecuzione, la punizione con cui punì l’estremo difensore del Benfica, durante l’Eusebio Cup, solo qualche settimana fa.

Il fantasista è stato di gran lunga il migliore in campo nella partita contro la squadra guidata dall’ex Moreno Longo e non solo per il gol. Si è dimostrato bravo a innescare, con giocate di cui è assoluto protagonista, le azioni più pericolose del Toro sul fonte d’attacco, mostrando anche di aver recepito bene gli schemi provati in allenamento, sotto lo sguardo di Mihajlovic, soprattutto in occasione delle battute dalla bandierina. Che Ljajic fosse un giocatore estroso e dal bagaglio tecnico importante non era un segreto per nessuno, ma in pochi si aspettavano che potesse assimilare così in fretta i dettami di Mihajlovic e riuscire a conciliarli con i suoi imprevedibili colpi che, d’un tratto, possono sorprendere l’avversario e permettere alla squadra di portarsi in vantaggio.

Nella gara di ieri, il talento dell’attaccante granata non solo ha brillato e incantato tutti i tifosi, ma ha anche permesso che lo stesso Ljajic diventasse un vero e proprio trascinatore per il Toro e lo portasse alla vittoria nella prima gara ufficiale della stagione, che così si è aperta con i migliori auspici.

TAG:
ljajic

ultimo aggiornamento: 14-08-2016


29 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
CiccioLuke10-#SFT
CiccioLuke10-#SFT(@lv78)
5 anni fa

Sul fatto che Ljaijc fosse un grande acquisto credo che nessuno avesse dubbi. L’unica cosa è la continuità di rendimento. Se sarà continuo sarà uno spettacolo ancora superiore più di quello che non sia ora. I believe in Adem. #SFT

may
may(@may)
5 anni fa

Io ho tuttora dei grossi dubbi che possa essere determinante. Sia per motivazioni tecnico-tattiche che per questioni che dipendono dalla “testa” del giocatore. Ovviamente la speranza è di essere fermamente smentito da una continuità di prestazioni a nostro vantaggio. Se vogliamo valorizzarlo, un po’ la squadra deve giocare per lui,… Leggi il resto »

CiccioLuke10-#SFT
CiccioLuke10-#SFT(@lv78)
5 anni fa
Reply to  may

Di dove sarà l’anno prossimo non me ne curo anche perché deve ancora iniziare questa stagione. Io credo che questa possa essere la sua annata, ha tutto per poter fare il salto di qualità. Dipende tutto da lui. Vedrai che la squadra giocherà anche per lui, giustamente. #SFT

io
io(@io)
5 anni fa

Ljiaic l’anno prossimo seguira’ le orme dell’ Ignobile ….

Jones
Jones(@gix)
5 anni fa

@ritchie blak immagino stia per Ritchie Blackmore,un grande…..dice da Barcellona e ha ragione perchè il Barca praticamente non difende mai,se resta dovrà migliorare in quella fase

Toro, seduta in Sisport per gli infortunati e per Maksimovic

Peres, un gol dal sapore di addio