Da Ljajic a Lukic: allo Stadium il Toro ha il gol in “serbo”

di Andrea Piva - 5 Maggio 2019

Il Torino torna a segnare allo Stadium dopo due anni: dalla punizione di Ljajic al destro di Lukic, oggi come allora contro la Juventus finisce però 1-1

Da Adem Ljajic a Sasa Lukic. Il centrocampista serbo ha raccolto il testimone del connazionale e, circa due anni dopo (era il 6 maggio 2017), ha permesso al Torino di tornare a segnare allo Stadium bianconero. La porta è la stessa, ma se il fantasista aveva beffato l’allora portiere della Juventus Neto con un calcio di punizione a dir poco perfetto, Lukic ha invece unito grinta e forza alla tecnica. Un gol da Toro, con quel pallone strappato dai piedi di Pjanic e poi scagliato con precisione alle spalle di un impotente Szczesny.

Torino: tredici marcatori diversi in campionato

Con Lukic sono ora tredici i calciatori del Torino che sono andati in gol in questo campionato (quindici se invece si considera anche la Coppa Italia). La squadra di Walter Mazzarri si conferma dunque una vera e propria cooperativa del gol, esclusi i portieri all’appello mancano i soli Emiliano Moretti, Gleison Bremer, Koffi Djidji e Vittorio Parigini. Non è un caso che la formazione granata sia una di quelle che abbia portato il maggior numero di calciatori alla rete: il gioco dato da Mazzarri alla squadra permette infatti a diversi calciatori diversi di andare alla conclusione

Juventus-Torino: numeri 7 decisivi

Peccato che, esattamente come nella partita di due anni fa, il gol di Lukic non sia bastato a regalare i tre punti al Torino e nel finale sia arrivato il pareggio bianconero: allora era stato Gonzalo Higuain a strozzare in gola ai tifosi granata l’urlo per la vittoria, stavolta è stato Cristiano Ronaldo.

Nello stadio di casa del portoghese, per una volta però, è stato un altro numero 7 a prendersi la scena per buona parte dell’incontro.