Torino, Longo: il pagellone della stagione 2019-2020

Il pagellone / Longo ha salvato il Toro: da oggi è svincolato

di Veronica Guariso - 18 Agosto 2020

Il pagellone / Il cuore Toro di Longo ha permesso ai granata di superare le avversità e raggiungere la salvezza compiendo un’impresa

Una situazione mai così da Toro come quella affrontata da Moreno Longo con i granata nel corso di questa stagione. Ad aiutare il tecnico sicuramente la sua esperienza passata con questi colori addosso, amati da sempre e compresi fino in fondo a tal punto da renderli propri ed interiorizzarli. É stato infatti proprio questo a salvarlo ed a salvare di conseguenza i suoi, che hanno scampato la retrocessione per un soffio, raggiungendo i tanto agognati 40 punti. Sicuramente una delle peggiori stagioni degli ultimi anni per il Torino, che però è riuscito a mantenere il proprio posto nella massima serie grazie alla perseveranza ed al granatismo trasmessi dal tecnico. Tutto questo non è però bastato a fargli mantenere il posto in panchina.

Toro, la vera svolta nel post-lockdown

Tanta la strada ancora da fare per Moreno Longo che però, con il suo Toro, ha compiuto un’impresa non da poco. Già con il Frosinone aveva dato prova di poter dare qualcosa di importante e con i granata c’è stata un’ulteriore conferma. La crisi del club unita alla mancanza di motivazione dopo le pesanti sconfitte con Lecce ed Atalanta, seguite poi dal lockdown non hanno permesso al tecnico di avere vita facile: prima dello stop forzato non è infatti riuscito a portare a casa i tre punti, raccogliendo due sconfitte ed un pareggio. La vera svolta è arrivata a giugno, con il recupero di alcuni profili che si erano persi per strada.

La cura Longo, un toccasana per diversi giocatori del Toro

Il primo ad aver tratto giovamento dalla cura Longo è stato sicuramente Belotti, andato ancora una volta in doppia cifra, ma non è stato l’unico. Con lui anche Zaza, Meité, Verdi, Singo e non solo. Il recupero mentale e fisico dei giocatori ha permesso al tecnico di ottenere i 12 punti necessari al al raggiungimento dell’obbiettivo stagionale, ottenuto con un po’ di fatica. Longo è stato in grado di portare un po’ di Toro all’interno dello spogliatoio, ristabilendo l’unione e la voglia di rivalsa necessarie a compiere l’impresa. Troppo poco però per farlo restare in panchina, ma il sogno è stato coronato ed in futuro potrebbe ripetersi.

Voto: 6,5

Moreno Longo
Moreno Longo