Ai box da fine febbraio, Lyanco prosegue nella riabilitazione in Brasile. E in un video su Facebook mostra i suoi progressi

“Toro, mi manchi!”. Amarcord Lyanco, costretto in Brasile per il recupero dall’operazione al piede del maggio scorso ma che dal granata avrebbe voluto ricominciare questa nuova stagione, dopo tanti mesi di calvario. Il centrale, però, si sta dando da fare e quel “Torno presto” messo lì a consolare, nel post su Instagram che rievoca momenti di derby – la partita in cui davvero il centrale si era messo in luce, a settembre 2017 – riporta il sorriso. Perché il brasiliano non vuole mollare e le indicazioni social sul suo recupero lasciano ben sperare: esercizi piuttosto dinamici con il pallone, tocchi al volo e corsetta. “Ancora un po’ di dolore”, scrive Lyanco su Facebook, dove ha postato il video dei suoi allenamenti, ma d’altronde era impensabile ipotizzare una ripresa in totale tranquillità.

Lyanco, Cairo annuncia: “Tavana in Brasile la prossima settimana”

Sfortunata, la prima parentesi della sua esperienza a Torino. Prima il problema alla caviglia, poi l’infortunio al piede contro la Spal e la ricaduta di fine febbraio. I risultati poco efficaci della terapia conservativa a cui era stato sottoposto lo avevano costretto all’operazione, in Brasile. Da lì in poi, è iniziato il lungo processo di recupero i cui progressi verranno valutati anche dallo staff medico granata nei prossimi giorni. E’ stato lo stesso presidente Cairo, in quel di Bormio, a confermarlo: “La settimana prossima mando in Brasile il dottor Tavana per vederlo e visitarlo, e poi decidere insieme quando è bene che torni. Ma non voglio fare previsioni sul rientro”. E non manca il sostegno da parte del numero uno di via dell’Arcivescovado: “E’ un giovane classe 1997 con un potenziale incredibile”.

 

Petrachi su Lyanco: “Crediamo in lui”

Anche Petrachi, nel giorno della sua ascesa in Valtellina, aveva speso parole al miele per Lyanco: “Su di lui crediamo moltissimo, a settembre avrà finito il percorso di recupero, piace a mezza Europa perché ha davvero qualità”. Piace a tanti, nonostante i problemi fisici. Ma l’ex San Paolo si giocherà tutte le sue carte al Toro. E, viste le uscite comunque positive di cui si è reso protagonista, per i granata sembra davvero una buona notizia. Mazzarri, di qui a qualche mese, avrà una pedina in più per la sua difesa a tre. Prima, però, la fine della riabilitazione e il lavoro atletico specifico per tornare in forma. Il tutto con la dovuta calma. Affrettare i tempi, adesso, non è davvero necessario.


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bischero
Bischero
3 anni fa

Spero tantissimo che recuperi e la sfortuna lo abbandoni. Per me é un grande difensore con un grande potenziale. Ha personalità, un gran fisico é rapido e sa toccare la palla. Da cosa si legge e magari chi é a Bormio lo può confermare Mazzarri sta cercando di fare una… Leggi il resto »

Torino, Cairo è arrivato a Bormio: colloquio con Mazzarri

Torino, Ansaldi si allena a Bormio: “Dobbiamo lavorare tanto”