Mariani, i precedenti dell'arbitro di Aprilia con il Torino

Toro, c’è Mariani: prima stagionale coi granata dopo la sostituzione contro il Sassuolo

di Redazione - 27 Febbraio 2020

I precedenti di Mariani con il Torino: l’ultimo è Torino-Bologna, finita 2-3 con l’aiuto del Var. Memorabile il 2-1 in rimonta sul Genoa

Sarà Maurizio Mariani ad arbitrare Napoli-Torino, valida per la 26^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020. Il fischietto di Aprilia è alla sua prima direzione stagionale contro i granata dopo l’avvicendamento di inizio stagione. Dopo la designazione per Torino-Sassuolo, partita d’esordio di questo campionato, infatti, il direttore di gara era poi stato sostituito da Fabbri. L’ultimo precedente in ordine di tempo, dunque, resta la sfida del Grande Torino dello scorso anno contro il Bologna vinta per 2-3 dagli uomini di Mihajlovic. E non fu di certo un match facile per Mariani. Pronti via e subito un episodio dubbio: Belotti viene atterrato in area ma per l’arbitro non è rigore. Il penalty, in realtà, poteva starci soprattutto se l’episodio viene rivisto al Var. Al 3′ annulla giustamente un gol a Palacio in netto fuorigioco mentre al 26′ altro episodio in area bolognese. Zaza crolla, Dijks mette le mani sul corpo dell’attaccante ma per Mariani ( e Orsato al Var) è tutto regolare. Diverso, invece, l’episodio in area granata al 31′: Meité colpisce col braccio il pallone ed è rigore per Mariani. Orsato e la Var confermano: decisione corretta. E il Var interviene anche al 59′ quando Mariani annulla per la seconda volta un gol al Bologna per l’offside di Sansone.Ma quella contro il Bologna non è certo la sfida più difficile arbitrata dal fischietto di Aprilia.

Torino-Genoa, la meraviglia di Cerci e Immobile

Tra le sfide arbitrate da Mariani la passata stagione, infatti, c’è anche Spal-Torino terminata per 0-0, ma ricca di lotte con i suoi 51 falli, 8 ammoniti e l’espulsione di Nkoulou. La prima volta coi granata nella stagione 2018/2019, invece, fu nel match di dicembre tra Torino e Genoa, che per il Toro coincise con la vittoria sul Grifone per 2-1, grazie alle reti di Ansaldi e Belotti. In quell’occasione l’arbitro classe ’82 gestì al meglio una gara complicata, mostrando giustamente il rosso a Romulo e assegnando un rigore ineccepibile ai granata.

Ma è a un altro Torino-Genoa che il suo nome è indissolubilmente legato: quello del 13 aprile 2014. Un pomeriggio emozionante, quello vissuto allora all’Olimpico: Immobile e Cerci ribaltarono in pochi secondi – nel recupero – il vantaggio rossoblù firmato Gilardino. Un 2-1 che lanciò i granata di Ventura verso l’Europa. A dirigere quella sfida c’era proprio il fischietto di Aprilia, che fu spettatore ininfluente di una sfida dal finale rovente.

Mariani, i precedenti dell’arbitro con il Torino

Nella stagione 2017/2018 Mariani diresse Torino-Spal 2-1 – reti di Belotti e De Silvestri -, generando non poche polemiche in casa estense per un rigore non fischiato a pochi minuti dal termine. Sempre nella stessa stagione, arbitrò la vittoria casalinga contro il Benevento per 3-0, la seconda consecutiva dall’arrivo di Mazzarri. Nessuna sbavatura nel confronto che pure presentò alcuni momenti di non facile lettura, come il calcione di Belec rifilato a Niang – il portiere venne espulso – e il gol prima annullato e poi assegnato a Obi con l’ausilio del VAR.

Terminò 3-0, ma per la Fiorentina, il primo confronto dello stesso anno: allora Mariani si mostrò inflessibile sull’espulsione di Barreca per una leggera spinta ai danni di Chiesa, pronto a battere a rete da pochi passi. La stagione precedente, l’arbitro classe ’82 diresse Chievo-Torino 1-3 – sfida che non presentò difficoltà particolari -, Atalanta-Torino 2-1 e la manita casalinga contro il Cagliari di inizio novembre, segnata dalla doppietta di capitan Belotti.

Mariani, i precedenti con il Torino di Ventura: anche un 5-1 all’Udinese

Nell’ultima annata di Ventura sulla panchina del Torino, Mariani arbitrò la vittoria in Coppa Italia per 4-1 sul Cesena, il 2-1 interno contro il Palermo – contraddistinto dalle espulsioni, corrette, di Molinaro e Obi -, un deludente 0-0 casalingo con il Verona e il roboante 5-1 con cui i granata espugnarono la Dacia Arena di Udine.

Tornando indietro di una stagione (2014/2015) troviamo il successo per 2-0 al “Tardini” di Parma, mentre nelle due stagioni precedenti altrettanti incroci: il già citato successo proprio contro il Genoa e il pesante 4-1 patito ancora sul campo dei ducali. I precedenti, nel complesso, sono incoraggianti: in 16 incontri totali diretti da Mariani il Toro ha ottenuto dieci vittorie, due pareggi e quattro sconfitte.

più nuovi più vecchi
Notificami
Ultrà
Utente
Ultrà

OT “In Italia ci sarebbero stati 2 rigori per noi…ma in Europa il metro è diverso” Scusi Sarri, ha memoria corta? cosa sosteneva quando era al Napoli? chi di spada ferisce…di spada perisce…

GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)
Utente
GD ( 0.3ini da non confondere con i delusi/arrabbiati)

OT? ottimo e abbondante. bellissimo. godurioso, tanto quanto le facce di sarri, cr7 e dybala ieri sera. comunque sarri ha ragione, inutile negarlo. quando ha ragiione ha ragione caxxo! in Italia con 2 episodi dubbi, sarebbero arrivati 3 rigori! come al supermercato. PS la goduria è maggiore perchè secondo me… Leggi il resto »

AT72
Utente
AT72

Tanto arriviamo tra il 13mo e il 9no posto a cosa serve seguire il campionato e riportare le notizie?

ToroTo
Utente
ToroTo

Perché leggi e commenti?