Nonostante lo 0-0 del Toro contro la Salernitana, è da segnalare un buon esordio da parte di Masina e Lovato

Ancora una volta, nel momento più bello, il Torino si blocca. Con l’occasione unica di poter agganciare almeno momentaneamente il 7° posto ed entrare di forza nella lotta per l’Europa, i granata non sono andati oltre il pareggio contro una modestissima Salernitana. Una prova corale discreta, che non ha mai visto i padroni di casa mettere davvero in difficoltà la squadra allenata da Pippo Inzaghi. Pochi i singoli che sono riusciti a mettersi in evidenza, tra i quali risultano però Masina e Lovato. I due nuovi arrivati sono subentrati nel corso della sfida, e hanno dato una mano in una difesa che risulta sempre più compatta.

Buona la prova di entrambi

L’italo-marocchino era quello chiamato al compito più difficile: sostituire l’infortunato Rodriguez entrando in campo senza riscaldamento. Nonostante questa problematica, l’ex Bologna e Udinese ha messo a referto una signora partita, considerando come quest’anno sia sceso in campo solamente 5 volte. Benissimo in difesa e spesso presente anche in avanti, addirittura sfiorando un gol con un tiro insidioso. Esordio sicuro anche per Lovato, entrato tra i mugugni dei tifosi avversari. La sua prima presenza in maglia Toro, infatti, è combaciata con l’aver incrociato i suoi ex compagni. Fattore che avrebbe potuto mettere in difficoltà il numero 6, il quale ha fatto di ciò virtù. Sicuro in tutti gli interventi, è risultato anche lui decisivo per contrastare le ultime avanzate degli ospiti.

Titolari contro il Sassuolo?

Come inizio non c’è male, quindi, per entrambi, che dopo aver convinto al loro esordio potranno certamente avere più chance di giocare già dalla sfida di Sassuolo. L’infortunio di Rodriguez e la prestazione non ottimale di Sazonov, infatti, potrebbero spingere Juric a schierarli titolari già alla prossima.

Matteo Lovato
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 05-02-2024


9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maratoneta
maratoneta
23 giorni fa

In effetti hanno giocato poco per poterli giudicare, però su Masina, che ha giocato un po’ di più, sono emersi tre aspetti importanti: piedi buoni (vedi cross e tiro), grinta (ha fatto due contrasti e ne ha lasciati due per terra) e personalità. Forza ragazzi !!!

odix77
23 giorni fa
Reply to  maratoneta

i dubbi su masina non sono tecnici è sempre stato un buon giocatore, ma fisici…arriva da parecchi problemi fisici…. quindi dubitare su questo è lecito, scrivere che è una me.rda invece è lo sport preferito dei veri tifosi del Toro su questo sito….quelli che chiamano la squadra cairese e danno… Leggi il resto »

marco ruda
marco ruda
24 giorni fa

Ammazza,bastano 10 minuti in una partita orribile per poterli giudicare?

Claccone
Claccone
24 giorni fa

Entrambi sono entrati bene in partita, però sono da rivedere in situazioni più impegnative
Quello che mi fa ben sperare che la buona organizzazione difensiva di tutta la squadra li aiuti ad inserirsi velocemente considerate le numerose defezioni nel reparto arretrato
SFT

Salernitana, Inzaghi: “Venire a giocare contro un Torino così forte mi preoccupava”

Toro, attesa per gli esami di Rodriguez e Tameze: filtra cauto ottimismo