Le parole dell’allenatore del Toro Walter Mazzarri a margine della conferenza di Moretti: “La squadra sta prendendo fisionomia. Sono contento”

A margine della presentazione del progetto “Prendiamo a calci la malattia e vinciamo la coppa”, frutto della collaborazione tra il Torino e Casa Ugi, di cui ha parlato questa mattina Emiliano Moretti in conferenza stampa, è il tecnico del Torino Walter Mazzarri a sottolineare, ai microfoni di Sky, l’importanza dell’iniziativa: “Mi è piaciuta l’iniziativa che è stata presa, proprio perchè in un mondo in cui si tende solo a dire e poi si lascia tutto cadere, queste persone aiutano chi davvero ha bisogno di aiuto. Sono venuto per dare forza ad una cosa che a me piace e soprattutto per dare ancora più convinzione e forza a queste persone che fanno davvero tanto senza apparire come si usa spesso in questo mondo. Fanno i fatti”. 

Mazzarri sui Nazionali: “Siamo orgogliosi. Speriamo che giochino”

Per Walter Mazzarri c’è anche l’occasione per commentare le tante convocazioni in Nazionale che hanno coinvolto i giocatori del Toro: “Siamo orgogliosi di questi giocatori. Spero anche che giochino così almeno si allenano. A parte gli scherzi, siamo contenti. Se è difficile allenarsi? Poi è normale, quando c’è la Nazionale, come tutte le altre squadre, noi allenatori facciamo con quelli che rimangono e cerchiamo di lavorare. Facciamo doppie sedute, lavoriamo molto ugualmente anche con gli altri”.

Mazzarri: “La squadra sta prendendo una sua fisionomia. Sono contento di come è cresciuta”

E sui risultati: “Purtroppo in questo mondo siamo abituati a guardare solo i risultati. Nel mio, ho visto tre buone prestazioni, se non ottime in alcuni casi. Ci è mancata la continuità di fare sempre 90 minuti allo stesso livello ma abbiamo messo in difficoltà due grandissime squadre come Inter e Roma. Con la Spal abbiamo fatto un’ottima gara, abbiamo avuto solo il demerito di non chiuderla prima la partita e quindi c’è sempre un minimo di sofferenza sul finale perché un episodio può cambiare il risultato. Sono comunque contento di come è cresciuto questo gruppo dal 6 luglio ad ora, mi sto levando delle soddisfazioni e ho la percezione che questa squadra pian pianino prenda una fisionomia ben definita e quindi se la possa giocare con tutti”.

Poi su Sirigu: “Sirigu? Secondo me i giocatori devono fare quello che sta facendo lui, imparando dall’ottimo portiere quale è: spero che continui così e di conseguenza anche gli altri. Il vero segreto credo sia questo: quando una squadra prende una fisionomia ben definita poi arrivano anche i risultati”. 


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
3 anni fa

Vedremo ad Udine.
Per quanto visto finora , firmerei per un pari.

mas63simo
mas63simo
3 anni fa

Pure la Spal ci ha pressato alti e correva di più ..Il Gallo si è sfiancato a correre dietro ai nostri avversari ma palle giocabili ne ha viste ben poche. La dimostrazione è che in queste partite ho visto poche occasioni da gol da parte nostra e x contro il… Leggi il resto »

Gianky1969 (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
Gianky1969 (una testa di ghisa si fida solo di soldatini dai piedi di ferro)
3 anni fa

Forse voleva dire che “giochiamo con tutte”.
mas63, se non hai un gioco è poi anche difficile immaginare di imporlo…..
Da quelli che invece ci vedono bene aspetto di sapere QUALÈ “Il gioco”.

Moretti: “In queste prime giornate potevamo fare di più”

Petrachi: “Mazzarri ha la squadra che voleva”