L’intervista dell’ex tecnico granata Walter Mazzarri al Corriere: il suo passato in granata, il suo presente ed il futuro

Che il Toro resti nel cuore di molti che ci hanno militato è vero è non lo nega Walter Mazzarri, ex tecnico del club granata. In un’intervista al Corriere della Sera ha infatti, tra i vari argomenti toccati, speso alcune parole sul suo Toro, quello del record di punti , che fa rientrare nei traguardi più importanti raggiunti in carriera: “La partita che mi porto nel cuore? Difficile scegliere, ma il primo anno a Torino con i 63 punti resta indimenticabile“, parole dolci che rimarcano quanto di buono fatto in granata. Mazzarri non ha però nemmeno dimenticato quello che non è stato il più felice degli addi, ma peferisce concentrarsi sui pensieri felici: “L’anno dopo decisi di dimettermi ma per questioni che con il calcio e il club non c’entrano. E di cui non parlo“.

Mazzarri: “Chi consegue risultati superiori alle aspettative vince uguale”

“Carico come e più di prima”, Mazzarri fa una carrellata di traguardi importanti raggiunti in carriera, tra i quali fa rientrare proprio quel Toro: “Basta andare a scorrere gli almanacchi: Reggina salvezza storica, Livorno ritorno in A
dopo 55 anni, Sampdoria rinata, Napoli preso al sest’ultimo posto e portato in Champions. Quinto con l’Interin un
momento storico difficile per il club e a Torino il record dei 63 punti. Le sembra poco? Poi, certo, c’è chi dice: ma cosa ha vinto? Molte volte in questo ambiente, sbagliando, si parla di vincenti e non vincenti. Il lavoro dell’allenatore va valutato in base alle forze che ha. Chi consegue risultati superiori alle aspettative vince uguale
“.

Mazzarri: “Ho rifiutato diverse proproste. Ho deciso di fermarmi e riflettere”

E sulla sua assenza nel calcio di oggi, Mazzarri sottolinea: “Ho rifiutato diverse proposte. Dopo 20 anni di carriera posso anche permettermi di selezionare soltanto progetti che realmente mi convincono. Ho deciso fermarmi e riflettere. E nel frattempo studiare il calcio che si evolve“. L’ex tecnico granata parla poi di un cambio di rotta e tra i suoi mentori, inserisce anche il presidente Cairo: “Faccio il manager. Ho voluto misurarmi con l’economia, sfruttando gli insegnamenti di imprenditori importanti che ho avuto come presidenti: Cairo e De Laurentiis, in particolare. Ho messo su ville di lusso che affitto ad un target alto .Ho già ospitato vip, personaggi dello spettacolo. Tutti entusiasti“. Sul futuro preferisce invece non concentrarsi: “Parlo del presente: oggi il mio telefono squilla ogni minuto“.

Mazzarri
Walter Mazzarri, head coach of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and ACF Fiorentina.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-06-2021


46 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
T
T
4 mesi fa

Per me, uno dei peggiori. Se non il peggiore. Giocava da vomito, ha posto, insieme a chi lo pagava, le basi del disastro di questi anni, e in quel girone di ritorno ha avuto un cvlo stratosferico. Gli è bastato perdere Iago per veder crollare il castello di sabbia. Le… Leggi il resto »

Filadelfia (zerotreini crescono)
Filadelfia (zerotreini crescono)
4 mesi fa

ma vaffancul0 Mazzarri! Tu, il tuo bed&breakfast di lusso e pure Chiellini. Personaggio miserabile, analfabeta e pure arrogante. La peggiore sconfitta della nostra storia nel tuo curriculum e ancora apri bocca e dai fiato… che pena.

Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
4 mesi fa

Ecco a cosa gli servivano 8 centrali, a fare gli uscieri nelle sue case di lusso…

ale_maroon79
ale_maroon79
4 mesi fa

Gli fanno un po’ di pubblicità, è una sorta di risarcimento nascosto per aver alzato i tacchi senza rivendicare altri soldi (almeno per quel che sappiamo).

ale_maroon79
ale_maroon79
4 mesi fa

L’anno dei 63 punti ha fatto miracoli con la squadra che aveva. A parte questo, non ha capito né voluto capire nulla del mondo Toro, e l’anno delle dimissioni è scappato a gambe levate da una gabbia di matti, scelta non proprio onorevole anche se comprensibile. Dal punto di vista… Leggi il resto »

Segre torna e aspetta il ritiro: vuole riconquistare il Toro

Linetty sfida la Spagna: con la Polonia gioca (anche) per il mercato