Le parole di Petrachi sono chiare: “Urge compattarsi”. Mihajlovic ha ora bisogno di ritrovare il gruppo e quello spirito che ha contraddistinto il suo Toro

Fiducia a tempo. E non è mai una bella cosa. Ma Sinisa Mihajlovic, per ora, resta lì, sulla panchina del Torino. Con molti dubbi e poche certezze. Ma resta lì. Non sarà oggi il giorno della separazione delle strade tra tecnico serbo e società granata, che pur sta valutando attentamente la situazione dell’allenatore, per impedire che la stagione prenda una deriva veramente molto pericolosa. Da fallimento su tutta la linea. Mihajlovic, quindi, sarà ancora alla guida della squadra in Torino-Cagliari. Tutto fermo, fino ad allora. Almeno fino ad allora: non sono previsti confronti da qui a domenica, e forse anche oltre.

Il direttore sportivo del Toro Petrachi, d’altra parte, è stato chiaro anche pubblicamente: “Il Torino deve recuperare lo spirito. La qualità non può bastare. E i confronti si fanno spesso in famiglia“. Adesso contro i rossoblu occorrerà mostrare una reazione su tutta la linea. L’atteggiamento, prima di tutto. Ma poi anche i punti. Quei tre punti che mancano da quasi un mese e che non sono arrivati contro avversari decisamente alla portata del Toro. Ora, quindi, sarà un forte cambiamento di rotta. Con Mihajlovic in panchina: se no, si cambierà. Come sono lontani i tempi estivi, quando in casa Torino si respirava tutta un’altra aria. Ora, il vento è di tempesta. Alla squadra, e soprattutto a Mihajlovic, spazzare via le nubi più nere.


83 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Hic sunt leones 1961
Hic sunt leones 1961 (@io-del-1961)
4 anni fa

Fratelli e sorelle, e’ in vorso il sondaggio su Tuttosporc su quale allenatore vorremmo, diversamente da toro.it e toronews, la classifica vede in vantaggio al momento Mazzarri solo due% su Sinisa che e’ secondo, francamente non capisco chi possa aver votato sinisa fino ad ora, jn ogni caso se volete… Leggi il resto »

Cairoforever ( Rob 62 )
Cairoforever ( Rob 62 ) (@loffredoroberto)
4 anni fa

Ormai con questa pubblicità scrivere è diventata un impresa. Comunque mi pare che quasi la totalità degli utenti è per l”esonero che per quello che si è riusciti a capire dalle varie dichiarazioni avverrà solo in caso di sconfitta con il Cagliari. Quindi mi chiedo domenica per chi bisogna tifare?… Leggi il resto »

dario
dario (@dario)
4 anni fa

Non esonero, ma sostituzione. Provo a spiegarmi. Sinisa “CD” Mihailovic non presenterà mai le dimissioni e Urbraccino Cairo mai lo esonererà. Per questioni di soldi? No, non solo almeno. Trattasi di orgoglio. Da un lato, un allenatore che “io so io e gli altri non sono (e non sanno) niente”… Leggi il resto »

Torino, Petrachi: “Tutti i miei timori si sono purtroppo verificati”

Mihajlovic si aggrappa a Belotti: si tenta il recupero per Cagliari