Un periodo particolarmente negativo per Milinkovic-Savic che anche contro il Venezia ha commesso un brutto errore

Milinkovic-Savic ora dovrà archiviare le deludenti prestazioni rimediate nelle ultime quattro partite e dovrà sgombrare la mente da pensieri negativi perché venerdì sera c’è una partita molto, anzi troppo importante. Nel derby della Mole al portiere serbo non saranno concessi altri errori come quelli rimediati a partire dalla partita contro la Sampdoria dove il numero 32 granata, sbagliando una giocata con i piedi, ha regalato l’1-0 alla squadra ligure. Non è andata meglio contro il Sassuolo. Dopo una partita dominata, il Toro ha subito il gol del pareggio nei minuti finali e sicuramente qualche responsabilità, per quanto riguarda la rete segnata da Raspadori, Milinkovic-Savic ce l’ha. Proseguendo troviamo la partita contro l’Udinese, dove il portiere serbo prima prende un gol su punizione e poi commette un pasticcio in area che ha portato al rigore per l’Udinese poi trasformato. Infine l’ultima partita contro il Venezia. Qui con la complicità di Singo, che va ad ostacolare il portiere serbo, confeziona un altro grave errore sul primo gol segnato dal Venezia. Incolpevole invece sul secondo. Ora il Toro si appresta ad affrontare la Juve ed è doveroso ribadire che a Milinkovic-Savic non saranno concessi errori.

Milinkovic-Savic: alla ricerca del riscatto

Il numero 32 granata è ben consapevole che non potrà più sbagliare. Rimediare una prestazione positiva contro la Juve per lui sarebbe fondamentale. Potrebbe dare una svolta alla sua stagione anche a livello motivazionale per il proseguo del campionato. Le lacune dimostrare fin qui dal portiere serbo non potranno venire fuori contro la squadra guidata da Massimiliano Allegri. Milonkovic-Savic in questi giorni lavorerà duramente con il preparatore dei portieri Di Sarno per farsi trovare pronto.

Contro la Juve il portiere serbo dovrà sfornare una prestazione simile a quella rimediata contro l’Udinese nel girone d’andata; partita nella quale il numero 32 granata grazie alle sue parate aveva permesso al Toro di portare a casa una vittoria. Anche perché, in caso di una brutta prestazione da parte di Milinkovic-Savic contro la Juve, diventerà molto complicato per Juric continuare a difenderlo e a schierarlo in campo. A quel punto il tecnico croato potrebbe iniziare a guardarsi intorno e decidere di dare fiducia a Berisha oppure provare a lanciare il giovane Gemello che contro la Fiorentina quando è stato chiamato in causa ha fatto molto bene. Milinkovic-Savic è avvisato. La sfida contro il tridente d’attacco bianconero Morata-Vlahovic-Dybala dovrà essere una sfida stimolante, ma soprattutto dovrà essere una battaglia che il portiere serbo non potrà perdere.

Vanja Milinkovic-Savic
Vanja Milinkovic-Savic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 14-02-2022


130 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Marcorti
Marcorti
3 mesi fa

Ma poi (e parlo alla redazione) “Ancora un errore pesante” chi?
Senza ritegno.

madde71
madde71
3 mesi fa
Reply to  Marcorti

senza polemica,senza ritegno è esagerato,ha cappellato,va be la simpatia…

Marcorti
Marcorti
3 mesi fa
Reply to  madde71

ma se c’è Singo che prima si dimentica l’uomo e poi gli sbatte addosso impedendogli di intervenire
“Ancora un errore pesante di Milinkovic-savic”!!!!!!
mannaggia a quel porko!
Io lo sapevo che neanche dovevo accendere il computer, che poi mi ci avveleno, lo sapevo!

Marcorti
Marcorti
3 mesi fa

Addirittura c’è gente che ci viene apposta dall’altro sito (siete rimasti in 4, eh?) per litigare con me sul tema Savic.
Personalmente sarò sempre dalla parte di Vanja, dite quello che vi pare.

mas63simo
mas63simo
3 mesi fa

Ma quante partite del riscatto deve giocare ? Non lo era già col Venezia visto quello che aveva combinato Vs la fortissima Udinese che tra l altro ha preso 4 pere dal Verona.

odix77
odix77
3 mesi fa
Reply to  mas63simo

beh noi ne abbiamo fatte 4 alla viola che viaggi a medie molto buone e a mio avviso è la rivelazione di quest’anno anche se senza vlahovic cambierà la musica, quindi?

Toro, è la settimana del derby. Juric e Bremer caricano: “Ora più cattivi”

Il Toro arriva al derby con un record: nessun rigore a favore in 25 giornate