Il pagellone di Milinkovic-Savic e Ujkani / Il portiere serbo ha diverse occasioni per mettersi in mostra ma non le sfrutta mai a dovere

Una stagione passata da essere quella del riscatto ad una fotocopia di quella precedente quella tenuta in piedi dal Torino. Una salvezza arrivata ma trascinata fino all’ultimo, che è costata la messa in discussione di ogni elemento a disposizione. C’è infatti chi per questo ha avuto più spazio rispetto al solito nel corso del campionato: tra questi giocatori, figura il nome di Vanja Milinkovic-Savic, secondo portiere che, un po’ per scelta tecnica e un po’ per l’indisponibilità di Sirigu, ha collezionato 5 presenze in campionato e altre 3 in Coppa Italia.

Milinkovic-Savic insufficiente: troppi errori quando ha giocato

Vanja Milinkovic-Savic, dopo essere rientrato dal prestito allo Standard Liegi, ha conquistato la fiducia di Marco Giampaolo che lo ha voluto tenere promuovendolo a secondo portiere. Il tecnico abruzzese gli ha concesso anche diverso spazio, schierando anche titolare, per scelta tecnica, in campionato contro Roma e Bologna. La scelta di lasciare fuori Sirigu non ha portato il migliore dei risultati: contro i rossoblu, l’estremo difensore serbo è infatti apparso insicuro e impacciato, la rete subita contro i rossoblù dopo un’uscita goffa è costata anche la vittoria ai granata. Non è andata molto meglio nelle partite giocate con Nicola in panchina, quando Sirigu è stato fermato dal Covid. A Udine è stato graziato da Molina dopo una sciagurata uscita e un’incomprensione con Buongiorno, contro il Bologna ha subito una rete da fuori area con il pallone che gli è passato in mezzo alle gambe. Errori non da portiere di serie A. Il voto in pagella di Milinkovic-Savic non può che essere insufficiente.

Ujkani, una sola occasione in stagione

Diverso è invece il caso di Samir Ujkani, che è rimasto per quasi tutta la stagione in panchina a guardare i compagni di squadra. Davide Nicola ha scelto però di impiegarlo nell’ultima di campionato contro il Benevento di Pippo Inzaghi, già condannato alla retrocessione. Un Toro già salvo ha provato a dire la sua, riuscendoci grazie a Bremer, che ha portato in vantaggio i suoi. Verso la fine è però arrivato il gol di Tello, lasciato libero da Ansaldi. L’estremo difensore kosovaro, intuita la traiettoria, ha fatto il possibile per evitarlo, senza riuscirci. Una sola presenze è però troppo poco per dare un voto alla stagione di Ujkani.

Vanja Milinkovic-Savic: 5
Samir Ujkani: sv

Samir Ujkani
Samir Ujkani
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-05-2021


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata
4 mesi fa

Con l’udinese, l’errore è esclusivamente di Buongiorno che cincischia con la palla in area. Col Bologna è stato preso in controtempo ed è inciampato perché un fenomeno dei nostri ha perso un pallone sanguinoso a centrocampo. Per me milinkovic vale molto più di quello che si dice. Ha grinta, usa… Leggi il resto »

Guevara2019
Guevara2019
4 mesi fa

Se va via Sirigu come pare, ci vogliono due portieri, Ujkani lo tengano come terza scelta. Sepe o Cragno come prima scelta,, meglio il secondo, e un altro d’esperienza come riserva al titolare. E fosse solo un problema di portieri, ne abbiamo in tutti i reparti. Si fa più in… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 mesi fa

Questo vale Damascan, il goleador, e Gojak il fantasista Pure marchette. Quelli giovani e buoni li lasciano a Cairo x 4 spicci. Manco avesse un osservatore in ogni società del mondo. I buoni sono osservati da giovanissimi da SOCIETÀ VERE.

Singo piace alle big, il Toro non vuole privarsene: e Juric…

Torino, può cambiare il team manager: Pellegri sostituirebbe Moretti