Torino, Millico: il pagellone della stagione 2019-2020

Il pagellone / Millico: qualche occasione sfruttata ma finale compromesso

di Veronica Guariso - 18 Agosto 2020

Il classe 2000 granata ha saputo crearsi le proprie chance e sfruttarle, rovinando poi la prima stagione in A per motivi disciplinari

Tra le possibili rivelazioni di quest’anno del Torino, figura anche il nome di Vincenzo Millico, uno dei giovani talenti provenienti dal vivaio granata, che in questa stagione ha ottenuto il tanto atteso salto di qualità. In pochi riescono a passare dalla Primavera alla prima squadra in modo diretto, cosa accaduta alla giovane ala del Toro, che ha potutto così tastare con mano il calcio dei grandi. Se lo spazio non è stato molto, Millico ha comunque saputo sfruttare bene le proprie chance, mostrando grandi doti tecniche. C’è ancora molto lavoro da fare però per il classe ‘2000, che ha buttato via il finale di stagione con comportamenti che poco sono piaciuti a Longo.

Toro, dalla Primavera all’Europa League per il giovane talento granata

La favola per l’attaccante del Torino è diventata realtà. Ha infatti potuto coronare il suo sogno, entrando ufficialmente a far parte della prima squadra, con cui ha iniziato a giocare sin da subito. Mazzarri gli ha permesso infatti di disputare già i preliminari di Europa League, dove ha relizzato il suo primo gol da giocatore professionista con la maglia granata contro il Debrecen, all’esordio nella Coppa europea. In campionato non ha da subito avuto la stessa fortuna: la prima parte di stagione lo ha visto restare in panchina, aprendo poi ufficialmente le danze contro l’Udinese.

Millico, qualche spezzone importante

Mazzarri, quando è arrivata la crisi, ha scelto di affidarsi di più al giovane granata, dandogli spazio contro Atalanta e Lecce, due dei peggiori match disputati dai granata negli ultimi ann, che gli sono poi costati la panchina. Longo ha voluto proseguire sulla stessa linea del suo predecessore, facendo raggiungere a Millico le 11 presenze totali. Il rapporto tra i due si è per incrinato nel finale di stagione, dopo un atteggiamento irrispettoso assunto dall’ala del Torino, che ha costretto il tencico a prendere provvedimenti: non è infatti stato convocato negli ultimi due match della stagione, facendo scendere l’entusiasmo creatosi attorno al suo nome.

Voto: 5

Vincenzo Millico e Marco Parolo in Torino-Lazio 1-2
Vincenzo Millico e Marco Parolo in Torino-Lazio 1-2

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
io
io
1 mese fa

Millico ne deve mangiare quintalate di pagnotte per crescere …..e potrebbe anche non crescere , non essendo cresciuto sino ad ora !!!