Il terzino granata parla dal ritiro di Bormio: “L’apporto dei tifosi e il gruppo sono la forza di questa squadra. Sarà una stagione importante”

Prime impressioni della nuova stagione che arrivano da Bormio e in particolare dalla voce di Cristian Molinaro, senatore della squadra che si appresta a vivere la sua quarta annata in granata. Il terzino mancino ha parlato ai microfoni di Torino Channel riportando le sensazioni di quest’avvio di preparazione, sia per ciò che riguarda la squadra, sia per il clima che si è creato attorno alla squadra, soprattutto in seguito alla rinascita del Filadelfia. “Un amore viscerale per la squadra io l’ho visto solo qua al Toro – spiega il difensore. Una passione che dal primo giorno in cui sono arrivato mi è stata trasmessa, anche visti i miei trascorsi (alla Juventus, ndr). Per noi il loro apporto è stato fondamentale e lo sarà anche, ne sono certo, per la stagione che verrà”.

Proprio sul prossimo campionato, Molinaro non ha dubbi: “La squadra ha una voglia matta di riportare il Torino nei posti che merita. Abbiamo assaporato quanto sia bello vivere una competizione internazionale e stare nelle parti alte della classifica e vogliamo tornarci in tutti i modi”. Un ulteriore carica potrebbe arrivare proprio dal rinato Tempio granata: “Al Filadelfia si respira un’aria totalmente diversa da quella che c’era in Sisport, nonostante anche lì ci fosse la presenza costante dei nostri tifosi. Aspettiamo il loro supporto per una stagione che deve essere importante per noi, che ci deve dire davvero dove vogliamo arrivare”. Sui giovani, l’esperto classe ’83 ha belle parole: “Saremo un gruppo fortunato, sarà che qualcuno in società ci ha visto lungo, ma hanno tutti le potenzialità per esplodere. La forza del gruppo, che nei quattro anni in cui sono stato qui c’è sempre stata, permette al giovane di avere sempre la voglia di mettersi in gioco e, quindi, di diventare in futuro un giocatore importante per il Toro. Sono tutti dei ragazzi disponibili che hanno voglia di imparare”.

Poi un paragone eccellente: “Il Toro di quest’anno lo paragono un po’ a Vasco. Anche noi dobbiamo cercare di andare al massimo, come dice la canzone “Vado al massimo”, di partire forte e di essere più costanti nei risultati rispetto allo scorso anno”.


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
90ss
90ss (@90ss)
4 anni fa

Grande uomo
Ottimo giocatore
Peccato l’errore Giuventino
Mi ricorda Pasquale Bruno…
Giuventino convertito e convinto

Bormio live / Torino, terminato l’allenamento mattutino: palestra per Berenguer

Torino, concluso l’allenamento pomeridiano di Bormio, Parigini in gruppo