Partita combattuta soprattutto nel primo tempo, poi la squadra di Deschamps dilaga. C’è spazio anche per il VAR. Francia-Croazia 4-2 e Mondiali ai transalpini

La Francia è campione del Mondo. L’edizione dei Mondiali di Russia 2018 va alla formazione di Didier Deschamps, che ha battuto la Croazia per 4-2. La partita però non è stata a senso unico: gara combattuta, soprattutto nella prima frazione di gara, terminata sul punteggio di 2-1 ma con una Croazia in grado di tenere testa agli avversari, che sono stati anche molto fortunati. Un autogol di Mandzukic su punizione di Griezmann ha dato il via alle danze; poi una gran rete di Perisic ha permesso di pareggiare i conti. L’interista è però protagonista di un intervento in area di rigore con la mano che attraverso il VAR viene giudicato irregolare: sarà Griezmann a realizzare su rigore.

Francia-Croazia 4-2: Mondiali alla squadra di Deschamps

Nella ripresa, è la Francia a dominare, complice anche un calo fisico della formazione croata. Pogba prima e Mbappé (straripante) poi portano il risultato sul 4-1, con un Subasic tutt’altro che impeccabile in entrambe le occasioni. Ma è Lloris a emergere in negativo: un rinvio sbagliato del portiere francese porta Mandzukic a segnare la rete del definitivo 4-2. Mancherebbe ancora un quarto d’ora alla fine, ma la Francia chiude ogni spazio e amministra la partita. Esplode di gioia la panchina al triplice fischio finale: i Mondiali che non hanno visto l’Italia tra i partecipanti, vanno ai rivali di sempre. La Francia si aggiudica il titolo di Campione del Mondo.


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni64
Giovanni64
3 anni fa

Ciccio GRAZIANI gobbo!

T
T
3 anni fa

Io nel primo tempo il senso unico l’ho visto. Ed era croato! Ma per segnare hanno dovuto fare un gol pauroso, mentre agli altri sono bastati un autogol sfigatissimo su palla ferma e un rigore vergognoso. Da li poi era in discesa, visto che i katangoni francesi potevano giocare in… Leggi il resto »

Athos
Athos
3 anni fa

Complimenti alla Francia ma anche alla Croazia con un cuore immenso. Vorrei vedere il Toro giocare con questo spirito.

Il primo esame del Toro: promosso Lukic, Meité rimandato

Bormio LIVE / Torino, Edera e Boyé ancora a parte