Esordio di Souahilo Meité in amichevole, ritorno di Lukic da titolare: ecco come sono andati i “nuovi” nella prima del Torino a Bormio

nostro inviato a Bormio – Primo approccio con il nuovo Toro quello di ieri a Bormio contro la Bormiese. Prima volta con la maglia granata in partita, seppur amichevole, per due dei tre acquisti (Bremer è in permesso in Brasile). E così il pubblico presente in Valtellina ha potuto vedere all’opera sia Armando Izzo che Souahilo Meité. Il primo, provato nella difesa a tre con Moretti e Nkoulou, è stato decisamente poco impegnato contro la squadra locale che milita in Seconda categoria: test più probanti saranno certamente quelli che il Toro affronterà tra la fine di luglio e il 7 di agosto, quando il livello delle amichevoli estive si alzerà, tra Nizza, Chapecoense e Liverpool. Il centrocampista francese, invece, ha mostrato di avere ancora bisogno di entrare nel vivo del gioco: apparso spesso troppo macchinoso, è decisamente più indietro rispetto ai “titolari” del primo tempo. Impiegato a centrocampo sulla destra, ha fatto rimpiangere il maggior dinamismo e impatto di Lukic.

Torino, per Lukic buona la prima

Il serbo, con il numero sette sulle spalle scelto per la nuova stagione, è partito col piede giusto. Non solo per le giocate e per il gol messo a segno nei 45′ in cui è stato impiegato, ma per l’atteggiamento mostrato, come a ripagare la fiducia di Mazzarri che lo ha scelto nel centrocampo a tre con Baselli e Rincon. Un passo avanti dopo la conferma del Toro che ha deciso di non rinnovare il prestito al Levante e puntare anche su di lui per la nuova stagione.


21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
3 anni fa

Impossibile fare il punto sui giocatori alla prima uscita… non si vuole difendere nessuno qui… ma criticare un ragazzo dal fisico imponente alla prima uscita mi sembra surreale….. vedremo… su lukic invece chissà… da noi è sempre stato poca roba ma ha anche visto il campo MAI, nonostante questo a… Leggi il resto »

Roland
Roland
3 anni fa

A me è piaciuto molto Bremer. Silenzioso, invisibile, ma si vede che ha stoffa.

tmatteo64
tmatteo64
3 anni fa

1 Non si può fare un paragone con Lukic perchè c’è troppa differenza tra le squadre del primo e secondo tempo 2 Ha un fisico imponente. Questi giocatori entrano in forma più tardi poi però diventano difficilmente contenibili 3 Come dice Bischero ha giocato fuori ruolo 4 ha fatto comunque… Leggi il resto »

gix
gix
3 anni fa
Reply to  tmatteo64

giusta osservazione,avrei voluto vedre Lukic cosa avrebbe fatto e viceversa invertendo le due squadre…comunque contento per il Serbo

Torino a Bormio, allenamento concluso: nel pomeriggio squadra a riposo

Mondiali 2018, la Francia è campione: 4-2 alla Croazia