Moreno Longo: le curiosità sull'allenatore del Torino

Longo: “Da piccolo volevo fare il benzinaio”. Tutte le curiosità sull’allenatore del Torino

di Andrea Piva - 3 Aprile 2020

Moreno Longo ha raccontato i suoi hobby e le sue passioni: “Il Gladiatore è il film preferito, Valentino Rossi lo sportivo che ammiro di più”

Un Moreno Longo come non lo conoscete: l’allenatore del Torino ha partecipato all’iniziativa lanciata dalla società granata e ha risposto a una serie di domande riguardanti i propri hobby, le passioni anche fuori dal mondo del pallone. Un modo per permettere anche ai tifosi di scoprire qualcosa in più sul tecnico granata. E così si scopre che il suo calciatore preferito è Lionel Messi – ma è anche un grande ammiratore di Valentino Rossi – che alle serie TV preferisce i film, come Il Gladiatore o quelli con Tom Hanks o Angelina Jolie (i suoi attori preferiti).

Moreno Longo: le curiosità sull’allenatore

Non ha l’account Facebook, ma sui social è comunque presente: sia su Twitter (@morenolongo), che su Instagram (@morenolongo76). Parlando di se stesso Moreno Longo si è definito una persona “determinata” ma anche “pignola”: qualità e difetti che gli stanno permettendo di crescere e migliorare nella propria carriera da allenatore, dopo che quella da giocatore si è interrotta troppo presto a causa di alcuni problemi fisici. E quando gli è stato chiesto qual è la delusione più cocente avuta nella propria vita ha risposto proprio: “Finire la carriera da calciatore per un infortunio”.

La gioia più grande non riguarda invece il calcio, ma la vita privata: “La nascita delle mie due figlie”. Anche il mondo del pallone gli ha regalato però delle soddisfazioni: la sua carriera nelle giovanili del Torino è nota, culminata con le vittorie dello Scudetto e della Supercoppa Primavera. Ma le partite che Longo considera indimenticabili sono altre due: Milan-Torino del 1995 (il match del suo esordio in serie A) e la finale playoff vinta da tecnico del Frosinone contro il Palermo, che gli ha permesso di conquistare la promozione nel massimo campionato.

Oltre che al calcio, Longo è appassionato anche di padel, sport che pratica quando può. Adora Torino ma per le vacanze il suo luogo preferito è il mare della Sardegna. Gli piace mangiare la pasta cacio e pepe, magari accompagnata da un bicchiere di buon vino rosso. Ora il sogno di Moreno Longo è quello di proseguire, al meglio, la propria carriera da allenatore (magari proprio sulla panchina del Torino), ma quando era un bambino desiderava fare un lavoro completamente differente: “Il benzinaio. Perché? Da piccolo ero colpito dal loro portafoglio gonfio, pieno di soldi”.

Moreno Longo
Moreno Longo

1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
guidone
guidone
7 mesi fa

ronf ronf,bzzz,bzzz….