La Serie A si divide sul destino del campionato. Alcuni club vorrebbero una prosecuzione della stagione. Altri, come il Toro, la considerano finita

Serie A finita o da far proseguire? Questa la domanda che si stanno ponendo in molti (ed è una questione che verrà discussa anche oggi in Lega). Con l’emergenza coronavirus ancora nel vivo, difficile pronosticare quando si tornerà in campo. La data prevista, quella di inizio maggio, ha già lasciato posto ad una nuova (intorno al 20 dello stesso mese) ma ogni decisione verrà presa solo seguendo con attenzione quello che accade nelle città italiane colpite da coronavirus. La piega che i club italiani vorrebbero prendesse il campionato non segue però una sola direzione. C’è infatti chi è a favore di un proseguo ma anche chi considera la stagione come finita, come il Torino.

Serie A, le squadre a favore dello stop

La Serie A si ritrova perciò spaccata in due fazioni principali. Torino, Udinese, Spal, Genoa, Sampdoria e Brescia, vorrebbero un’interruzione della stagione, potendo così pensare già alla stagione che viene. Nel caso dei granata, converrebbe uno stop dopo gli ultimi risultati raggiunti: sei sconfitte consecutive sono difficili da digerire ed il rischio retrocessione si è fatto pesante nelle ultime giornate. Con uno stop definitivo, il Toro sarebbe salvo, evitando ulteriori figure. Il presidente Cairo si è già espresso a riguardo. E la posizione in classifica, nelle zone basse, è quello che accomuna queste squadre.

I club a favore della continuazione della stagione

Diverso è invece il caso per coloro che lottano per lo scudetto, per un posto nelle Coppe europee o per non scendere in B. si tratta di Lazio, Juventus, Roma, Napoli, Verona, Parma, Sassuolo e Lecce.

Per loro, infatti, nulla è ancora perduto e la volontà che prevale è di giocarsi il posto o il trofeo sul campo, senza se e senza ma. In molti non sono pronti a smettere proprio ora che la Serie A dovrebbe entrare nel vivo con le squadre che si danno battaglia spinte da motivazioni diverse ma che possono ancora ribaltare le sorti di molte.

I club “neutrali”

E i neutrali? Al momento sono in attesa di prendere una posizione Inter, Atalanta, Milan, Bologna, Cagliari e Fiorentina. Tra loro i nerazzurri, la cui situazione di grande emergenza ha spinto per il momento Percassi a non schierarsi per la ripresa, nonostante il momento favorevole della squadra di Gasperini.

stadio Olimpico Grande Torino
stadio Olimpico Grande Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-04-2020


Segre: “Tornare al Toro sarebbe un sogno. Izzo e Baselli mi danno tanti consigli”

Longo: “Da piccolo volevo fare il benzinaio”. Tutte le curiosità sull’allenatore del Torino