L’ex difensore dell’Inter aveva 63 anni, fatale un arresto cardiaco che lo ha colto all’improvviso

Mondo del calcio in lutto: si è spento infatti a soli 63 anni Andreas Brehme, ex difensore dell’Inter dal 1988 al 1992 con cui vinse uno scudetto nella stagione 1988-89. Per l’ex calciatore è stato fatale un arresto cardiaco. Brehme è stato anche campione del mondo con la Germania nel mondiale italiano del 1990: suo, il rigore decisivo in finale all’Olimpico di Roma che sconfisse l’Argentina di Maradona e che valse la coppa per i tedeschi. Giocò, tra le altre, anche con Bayern di Monaco, Kaiserslautern e Real Saragozza prima di intraprendere la carriera di allenatore.

Lutto
Lutto
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-02-2024


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James 75
James 75
1 mese fa

R. I. P… Probabilmente, anzi sicuramente uno dei terzini più forti della storia del calcio mondiale,giocatore eccezionale, riposa in pace… P. S…. Splendidi il goal ad Italia 90…Germania – Olanda 2 a 1…..lui mancino, al limite dell’area rientra sul destro,tiro a giro e olla all’incrocio dei pali, ero a San… Leggi il resto »

granatadellabassa
1 mese fa

Grande terzino che tirava le punizioni di sinistro e pur essendo mancino i rigori di destro! Lo ricordo al Delle Alpi duellare con il primo Lentini. Vincemmo 2-0 con una punizione di Martin Vasquez e raddoppio proprio di Lentini ( spero di non sbagliare). Bei tempi, penso fosse il settembre… Leggi il resto »

Fabio (febius6)
1 mese fa

Ricordi bene, era settembre 1990 e fu la nostra prima vittoria stagionale dopo il pareggio con la Lazio e la sconfitta di Bari. Erano anni belli per i quali provo tanta nostalgia ed in serie A giocavano i migliori calciatori del momento, tra cui lo stesso Brehme che giusto qualche… Leggi il resto »

madde71
madde71
1 mese fa

questo era forte,ma tanto forte,riguardatevi come crossava

leftwing
leftwing
1 mese fa
Reply to  madde71

Veramente! Non era forte. Era fortissimo. E ancora giovane poi. Addio.

Europa, i tifosi sono con Juric: per il Torino tre gare cruciali

Tameze torna dalla squalifica: Juric avrà più scelte a centrocampo