Nazionali: Belotti cambia volto all'Italia, Lukic esordisce, Rincon è capitano - Toro.it

Nazionali: Belotti cambia volto all’Italia, Lukic esordisce, Rincon è capitano

di Valentino Della Casa - 8 Settembre 2018

Il punto dei Nazionali del Torino: bene Belotti in una spenta Italia al posto di Balotelli, esordio lampo per Lukic con la Serbia. Rincon capitano nel Venezuela

La giornata (e la notte) di ieri è stata abbastanza positiva per i giocatori del Torino impegnati nelle rispettive Nazionali. Tre erano i calciatori della prima squadra ad avere degli appuntamenti, più o meno importanti: c’era l’Italia di Mancini, dove ha giocato anche Belotti; c’era la Serbia, con interessato Lukic; c’era anche il Venezuela di Rincon. Tutti e tre hanno avuto spazio (niente da fare per Sirigu Zaza, invece), e per tutti e tre qualcosa da dire c’è, eccome.

Nazionali: Belotti cambia marcia dell’Italia, flop Balotelli

Avrebbe potuto essere il suo sostituto, in un clamoroso incrocio di calciomercato, ma alla fine è rimasto in Francia. E il Balotelli visto con la Nazionale avrebbe fatto rimpiangere eccome il Gallo in granata. L’attaccante ex Inter e Milan è decisamente il peggiore tra gli azzurri: gioca malissimo, e non incide mai. Al 62′ entra al suo posto proprio Belotti, che con Chiesa dà il La alla risalita italiana: 1-1 finisce con la Polonia, con rete di Jorginho su rigore procurato dal fiorentino, bene imbeccato dal granata. Che dimostra ancora una volta di essere in grande forma.

Torino, i Nazionali: Lukic esordisce e Rincon è capitano nel Venezuela

E se Baselli non ha giocato, c’è invece stato spazio per altri due centrocampisti: Lukic e Rincon. Il primo ha giocato 8′ in Lituania-Serbia 0-1: non si nota molto, ma per lui la gara è stata sicuramente speciale, dato che si tratta del suo esordio nella Nazionale maggiore (panchina per Ljajic). È titolare invece Rincon, che nella notte italiana ha giocato, e perso, 1-2 contro la Colombia. Nel suo Venezuela ha anche indossato la fascia di capitano, rimanendo in campo per 81′. Curiosità: ha giocato anche l’ex granata Martinez, bomber ormai indiscusso del campionato statunitense: niente gol, però, con la maglia vinotinta questa volta.

più nuovi più vecchi
Notificami
mas63simo
Utente
mas63simo

Ma io ho solo visto tanta corsa ma occasioni zero quello che ha dato una scossa è stato Verdi che secondo il Guru invece era una sega!

GranataDentro
Utente
GranataDentro

Verdi mi sa che l’hai visto entrare solo tu ieri sera. Sognavi Ventura?

mas63simo
Utente
mas63simo

Si scusa Chiesa .

Fabio - (Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)
Utente
Fabio - (Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)

La vera svolta è stata quando è entrato Saponara.

Brunogranata
Utente
Brunogranata

Quando abbiamo venduto Liaijc non mi sono certo strappato i capelli per la disperazione. L’ho sempre considerato un ottimo giocatore ma terribilmente incostante. Del resto anche con lui non abbiamo mai concluso nulla di buono perchè la cosa più importante non è il singolo ma il collettivo. Con i soldi… Leggi il resto »

Mikechannon
Utente
Mikechannon

Ennesima panchina per Liaijc, nessun problema..è abituato

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

Strano….qualcuno lo ha paragonato a baggio…..peccato non avere lui e balotelli (due cuori toro) in squadra

mas63simo
Utente
mas63simo

AAh perché Zaza invece è un CUORONE TORO !

tarzan_annoni
Utente
tarzan_annoni

Non credo. Ma mi pare sia uno che lotta, corre. Gli altri due, no cuore toro come zaza, sono anche ingestibili e insopportabili, per quello che penso io. Pasquale Bruno era un gobbo bastasu e poi è diventato cuore toro. Questo discorso mi sembra, sempre secondo me, un pò datato.… Leggi il resto »