Il duello di Torino-Verona / Niang e Cerci sono determinanti: l’ex granata esce stremato dal campo, dopo la prima grande prova in gialloblu

Torino-Verona vedeva anche una sfida nella sfida, quella tra M’Baye Niang e Alessio Cerci. Due giocatori importanti per le relative squadre, due giocatori dai quali sia i granata, sia i gialloblu si aspettano moltissimo per il prosieguo della stagione. Due giocatori che, per la prima volta in campionato, sono stati in grado di rendersi determinanti in partita. Non sempre sono stati al centro del gioco: meglio, in questo senso, è stato più Cerci di Niang, che ha saputo impensierire in più occasioni la retroguardia granata, soprattutto nel secondo tempo. Certamente, il gol di Niang ha galvanizzato lo stesso francese, che finalmente ha potuto esultare per la prima volta con la maglia granata addosso.

Per Cerci, invece, il momento clou è arrivato sul finale, nonostante fosse piuttosto provato per i carichi della partita, non essendo ancora al top della forma. L’ex Toro ha infatti non solo portato alla rete del pareggio veronese, ma è stato, pochissimi minuti dopo, abile a crossare con quel tiro d’esterno intercettato di mano da Molinaro. Un colpo da ko per il Toro che arriva alla pausa con molta frustrazione, dopo un buon inizio di campionato. A livello personale, però, Niang può sorridere, e può farlo anche Cerci, che pur con tutte le difficoltà del Verona ha dimostrato di poter essere ancora un giocatore importante per gli scaligeri. Entrambi possono dare molto di più, quando la forma fisica sarà migliorata. Ma anche la fiducia non deve mancare, e dopo la gara di ieri è sicuramente aumentata.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
McKenzie
McKenzie
4 anni fa

Cerci ha fatto un primo tempo nullo finchè correvamo. Il secondo tempo è emerso, e sicuramente lui ha delle qualità…, ma i nostri demeriti sono stati enormi. Su Niang, a volte sembra un campione, il più delle volte uno disinteressato a quello che gli capita intorno. Cosa che per un… Leggi il resto »

rimbaud
rimbaud
4 anni fa

Si può dire che bidone per bidone avrei preso quello gratis? Sarò un romantico e un illuso, ma credo che questa volta al Toro avrebbe dimostrato di tenerci. Peraltro mi è sembrato in ripresa.

Torino, infortunio De Silvestri: contusione al bacino

Infortunio Belotti, shock Torino: un mese di stop