Genoa-Torino, numeri e statistiche Serie A 2020/2021

Torino, in trasferta l’unico punto stagionale. Per il Genoa una sola vittoria casalinga

di Giulia Abbate - 4 Novembre 2020

I numeri di Genoa-Torino / Granata ancora a secco di vittorie. In caso di presenza Belotti potrebbe eguagliare Pulici con 7 reti in 6 gare

Genoa-Torino sarà una sfida tra due formazioni che hanno bisogno più che mai di incamerare punti. I liguri per rinsaldare un equilibrio ritrovato dopo il tracollo contro il Napoli, i granata per incominciare un cammino fin qui disastroso e puntellare la panchina di Giampaolo che, dopo il ko interno contro la Lazio, ha cominciato a traballare pericolosamente. Ma sarà anche un match che metterà di fronte una squadra, quella ligure, reduce da una sola vittoria casalinga (contro il Crotone alla prima di campionato) e una, il Torino, che al contrario la prima vittoria in Serie A la sta ancora cercando. Ma che proprio lontano dal Grande Torino ha racimolato l’unico punto all’attivo nel pareggio contro il Sassuolo. Entrambe le formazioni, invece, hanno le stessa differenza reti (-5): i granata, infatti, ne hanno siglati 10, di cui 3 in trasferta, e subiti ben 15 (4 in trasferta). Tra le mura di Marassi, invece, il Genoa ha siglato ben 4 (tutte contro il Crotone) delle 5 reti totali mentre ne hanno incassate 3 su un totale di 10.

I numeri del Genoa

Venendo ai numeri e alle statistiche del Genoa a saltare all’occhio è il numero di pareggi: 2 nelle ultime 3 gare di campionato. Esattamente lo stesso numero di pareggi che il Grifone è riuscito a ottenere nelle precedenti di 18 sfide di Serie A. L’ultimo segno X nelle gare casalinghe, inoltre, risale allo 0-0 contro il Bologna del settembre 2019. Successivamente, per quanto riguarda le gare interne sono arrivate 7 vittorie e 11 sconfitte.

Tra i singoli, nella sfida contro il Torino l’attenzione sarà puntata anche sul giovane Gianluca Scamacca che, dopo il centro nel derby contro la Sampdoria, potrebbe diventare il primo giocatore ligure a segnare in entrambe le prime due gare da titolare in Serie A dopo Piatek (2018).

I numeri del Torino

Guardando in casa Torino, invece, per l’ennesima volta in questa stagione c’è da porre l’accento sulla mancata vittoria in campionato in queste prime 5 gare. Un “traguardo” negativo che manca dalla stagione 2007/08 quando, per di più, alla sesta giornata i granata incapparono ancora in una sconfitta. Da quando la Serie A è a girone unico, inoltre, la squadra di Giampaolo è la seconda ad aver siglato almeno 10 reti nelle prime 5 giornate senza però aver trovato il successo. A detenere il primato è la Triestina targata 1940/41.
E continuando a parlare di gol e di Genoa, c’è da evidenziare come il Torino sia riuscito a mantenere la propria porta inviolata in ciascuna delle ultime 3 gare di Serie A disputate contro i liguri. L’ultima formazione a non andare a segno contro il Torino per 4 partite consecutive è stato il Padova tra il 1961 e il 1994.

Tra i protagonisti, una menzione riguarda il tecnico. Marco Giampaolo ha infatti vinto 6 dei 13 confronti personali in Serie A contro il Genoa: nella sua carriera da allenatore non è riuscito ad ottenere un parziale migliore con nessun’altra formazione ne massimo campionato italiano. Chi invece rischia di vedere stoppata la sua striscia positiva è Andrea Belotti che continua a restare in dubbio per la sfida contro il Grifone. I numeri, però, parlano chiaro: con 6 reti nelle prime 5 gare ha eguagliato il record di marcature nel parziale, al pari di Nestro Combin (1967/68), Valentino Mazzola (1947/48) e Gino Rossetti (1931/32). In caso di presenza a Marassi, però, nel mirino potrebbe esserci un altro grande della storia granata: Paolo Pulici, l’ultimo ad aver realizzato nel 1975/76 ben 7 reti nelle prime 6 gare di campionato.

Andrea Belotti of Torino FC celebrates afte scoring a goal during the Serie A football match between Torino FC and Genoa CFC. Torino FC won 3-0 over Genoa CFC.