Verdi, a Marassi l'ennesima occasione: ora il Toro ha bisogno di lui - Toro.it

Verdi, a Marassi l’ennesima occasione: ora il Toro ha bisogno di lui

di Francesco Vittonetto - 4 Novembre 2020

Probabilmente giocherà senza Belotti al suo fianco: come in Coppa Italia contro il Lecce avrà più responsabilità. Verdi non può sbagliare

Simone Verdi è intrappolato in una rete. Come dopo il palo colto contro la Lazio, macigno su un’autostima già fragile. Fallito il gol a porta vuota, il 24 è finito lui stesso in porta, affranto. L’immagine perfetta per descrivere il suo momento nel Torino. O forse la sua intera esperienza granata. Prigioniero di insicurezze e incertezze tattiche – per Giampaolo è adattato sia da trequartista che da seconda punta, perché “è fondamentalmente un’ala” -, l’ex Napoli avrà un’altra occasione (l’ennesima) a Marassi. Contro il Genoa è serio candidato alla maglia da titolare – e sarebbe la quarta partita consecutiva – vista la probabile assenza di capitan Belotti. Farà coppia con Bonazzoli, come in Coppa Italia contro il Lecce.

Il Torino lo aspetta (ancora): a Genova un’altra opportunità

Già, la sfida contro i salentini aveva offerto spunti da cui ripartire. Non ingannino i due gol, Verdi non era certo stato il mattatore indiscusso. Ma aveva dato qualcosa alla fase offensiva del Toro, soprattutto in un primo tempo ben giocato. Poi, tre giorni dopo, la Lazio lo ha imbrigliato. Pochi spunti, tanti errori. Fino al drammatico legno colto da pochi passi.

Il Grifone è già un crocevia, poi seguirà il Crotone. Ma d’altronde Giampaolo lo ha detto apertamente dopo la clamorosa sconfitta contro i biancocelesti: “Le due partite che ci aspettano sono importanti per il destino di tutti. Non c’è solo l’allenatore, ci sono anche i calciatori”. Anche Verdi si giocherà tanto. Pagato 25 milioni poco più di un anno fa, il classe 1992 non ha mai dimostrato di valere l’investimento. A subirne le conseguenze è innanzitutto il Torino, che ha potuto raccogliere ben poco da un asset sul quale aveva scelto di puntare.

Ma neanche al giocatore può giovare un tale rendimento. Ha perso valore, smalto. Così sarebbe difficile anche per lui rimettersi in gioco, qualora le strade con il Torino si separassero. Deve dimostrare qualcosa: per il club che gli ha dato fiducia – e continua a dargliela – ma anche per se stesso.

Simone Verdi
Simone Verdi

2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Fender69
Fender69
25 giorni fa

Una pippa colossale

davidone5
davidone5
25 giorni fa

Mi viene il vomito.