Tanta qualità sia nella caccia che nella gestione del pallone per Vlasic: il pagellone della prima parte di stagione

La parte balcanica di questo Toro è stata tra le più convincenti di questa prima parte di stagione. Tra chi l’ha resa tale, Nikola Vlasic, appodato sotto la Mole in estate dal West Ham. Compatriota di Ivan Juric, l’ha convinto non solo per le sue origini: qualità fisicia e tecnica lo hanno infatti reso in fretta uno dei pezzi pregiati di questo Toro. Figlio d’arte a livello sportivo (mamma fondista e papà allenatore di atletica), è sempre stato circondato da diverse discipline dimostrando una certa attitudine nei confronti del pallone. Ispirato dalla sorella Blanka, che vanta diverse medaglie nell’atletica, ha cominciato il suo percorso che ad ora sta portando frutto anche in granata.

Vlasic, qualità tecnica e fisica difficili da eguagliare

Con il numero più alto di presenze (17) e di reti (4) in campionato, il croato vanta il titolo di miglior marcatore del Torino. Il suo ruolo è infatti fondamentale per la resa del club. Juric punta molto sui trequartisti e sembrerebbe aver trovato la sua punta di diamante proprio con l’ex West Ham. Cambio di gioco, gamba e tecnica sono infatti certezze che non mancano quando lui è in campo e la sua resa lo dimostra. Efficace e freddo sotto porta, è sicuramente uno degli uomini su cui puntare e da servire. Questo suo inizio di avventura in granata molto positivo, oltre ad avergli permesso di giocare il Mondiale, gli assicura un voto piuttosto alto.

Voto: 8

Nikola Vlasic of Torino FC in action during the Serie A football match between Torino FC and US Lecce.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-11-2022


Pagellone / Seck, una scommessa ancora da vincere

La Svizzera di Rodriguez sconfitta dal Brasile: il difensore in campo