Pillole da Bormio: la madrina della Olimpiadi e le "dritte" di Mazzarri - Toro.it

Pillole da Bormio: la madrina della Olimpiadi e le “dritte” di Mazzarri

di Andrea Piva - 9 Luglio 2019

Secondo giorno di ritiro a Bormio per il Torino: Mazzarri ha indicato la strada per superare i preliminari di Europa League e ha provato il 3-4-1-2

nostro inviato a Bormio – E’ un Torino sempre più aperto all’Europa e al mondo quello che si sta allenando a Bormio. Sarà per questo che Walter Mazzarri ha iniziato a parlare dell’impegno sempre più vicino in Europa League (“Guai a sottovalutare l’avversario!” Mazzarri dixit) e che, questo pomeriggio, a fare visita all’allenamento dei granata c’erano anche due speranze azzurre dello short track come Elisa Confortola e Niccolò Peretti. Atleti che, nonostante la giovane età, sono già abituati a rappresentare l’Italia in giro per il mondo e ora sognano le Olimpiadi.

Pillole da Bormio: il secondo giorno di ritiro del Torino

Prove di 3-4-1-2: dopo il 3-4-3, Mazzarri ha provato anche il 3-4-1-2 con Falque alle spalle di Belotti e Zaza. Il tecnico vuole sfruttare tutto il potenziale offensivo a sua disposizione.

La strada per l’Europa: qualificarsi ai gironi di Europa League. E’ questo l’obiettivo del Torino e Walter Mazzarri quest’oggi ha tracciato la strada per raggiungerlo. “Sono un esperto delle coppe – ha dichiarato il tecnico – Ogni partita in Europa è sempre difficile. Ci sono squadre che hanno sottovalutato l’impegno e hanno pagato caro. E’ una partita di 180 minuti, è questo il pericolo“. Insomma, guai abbassare la guardia contro Debrecen o Kukesi.

Gli Azzurri dello short treck: ricordate le immagini della delegazione italiana al Cio nel giorno che le Olimpiadi del 2026 sono state assegnate a Milano e Cortina? Tra le atlete che hanno esposto il progetto italiano c’era anche una giovane ragazza promessa dello short treck: Elisa Confortola. E oggi pomeriggio c’era anche lei a seguire l’allenamento del Torino, insieme ad un’altra promessa italiana come Niccolò Peretti (torinese, tifosissimo granata, figlio di Roberto Peretti, medaglia d’argento a Calgary 1988)

più nuovi più vecchi
Notificami
Ivan Groznyj (El Terrible)
Utente
Ivan Groznyj (El Terrible)

Zio can che italiano.. e che inglese!

Troposfera Granata
Utente
Troposfera Granata

Madrina DELLA Olimpiadi”, almeno l’italiano…
Si scrive short track, non short treck.
Andrea Piva, vergogna, dietro la lavagna in punizione!