32 incontri per l’allenatore rossonero contro i granata. Bilancio in favore del tecnico, a cui si legano diversi ricordi spiacevoli

Il Torino è la squadra che Stefano Pioli ha affrontato più volte nella sua carriera da allenatore. Dalla prima nel 2003 alla guida della Salernitana all’ultima sulla panchina del Milan dello scorso ottobre, sono 32 gli incontri tra il tecnico e i granata. Nella stagione 2003-2004 la sua Salernitana sconfigge il Toro di Ezio Rossi sia all’andata che al ritorno. Rimane imbattuto anche l’anno seguente, quando siede sulla panchina del Modena. Balza all’occhio un clamoroso successo al Delle Alpi dei canarini per 0-3. Nella stagione successiva al fallimento, il Toro di De Biasi vince 2-1 tra le mura amiche, ma scivola nel girone di ritorno con lo stesso risultato in terra emiliana. Pioli e il Toro si incontrano poi in Serie A, entrambi da neopromossi. Nel campionato 2006-2007 guida il Parma e battezza l’inaugurazione del riammodernato Comunale, ora Olimpico, con un pareggio per 1-1. Al Tardini vincono i crociati con un solo gol, che si ricorderà come il primo grande sussulto di quel talento cristallino di nome Giuseppe Rossi. Pioli non terminerà però la stagione a Parma. Viene esonerato per far posto a Claudio Ranieri.

Tanti faccia a faccia in Serie B

Non gli resta che ricominciare dalla Serie B. Prima Grosseto, poi Piacenza e infine Sassuolo. E’ proprio nel suo periodo in neroverde che incontra nuovamente i granata, appena retrocessi in B dopo un triennio claudicante in massima serie. Anche in questa nuova veste, le sue squadre non perdono il vizio di far male al Torino tra le mura amiche. Il Sassuolo sbanca clamorosamente l’Olimpico con un gol di Noselli, al debutto sulla panchina granata di Mario Beretta, successivo all’esonero di Stefano Colantuono. L’ex tecnico dell’Atalanta viene poi richiamato a dirigere la squadra e si rende protagonista di un’ottima cavalcata verso la zona playoff. Il Toro riesce a disfarsi del Sassuolo sia al ritorno in regular season che nel doppio confronto dei playoff, per poi scontrarsi in finale contro l’ostacolo Brescia.

Il Toro non lo batte dai tempi del Bologna

Da quel momento le sfide tra il Toro e l’allenatore del Milan si disputeranno soltanto in massima serie. Nelle gare col Bologna il bilancio è favorevole ai granata con due vittorie e un pareggio tra il 2012 e il 2014. Il successo del settembre 2013 al Dall’Ara, deciso da D’Ambrosio, è tra l’altro l’ultimo favorevole ai granata nei confronti col tecnico. Da quando passa alla Lazio diventa un ostacolo insormontabile: un punto in cinque partite contro i biancocelesti tra il 2014 e il 2016. Un pari per 2-2 nei mesi all’Inter e soltanto due punti ottenuti in cinque incontri quando poi passa alla Fiorentina. Contro il Milan di Pioli il Toro ha sempre perso, in certi casi anche malamente. Risale soltanto alla stagione scorsa lo 0-7 che ha maciullato la formazione allenata da Nicola. Si può quindi parlare di un bilancio più che positivo per l’allenatore rossonero con 19 vittorie, 8 pareggi e 5 sconfitte.

Pioli
Stefano Pioli
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-04-2022


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa

ancor più negativo del bilancio con Pioli, è lo sconcertante bilancio della DireiBeneFC con le cosiddette grandi, una fra le tante perle che questa società di cartapesta può annoverare nella sua straordinaria collezione di primati negativi

Troposfera Granata
Troposfera Granata
1 mese fa

Caso strano Pioli ha iniziato a vincere a raffica da quando allena squadre più forti del Toro. Non direi che sia un grande merito.

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
1 mese fa

Consuetudine “ gobba”.
Prima o poi girerà.

Lutto nel mondo Toro: è mancato l’ex centrocampista Emiliano Mascetti

Juric, dubbio in difesa per il Milan: Buongiorno (con i punti) o Rodriguez?