Serie A, retrocessioni ai play-out? Il Torino e gli scenari possibili

Play-out, ipotesi sul tavolo. E per il Torino non sarebbe una bella notizia

di Francesco Vittonetto - 11 Marzo 2020

Il Consiglio Federale ha aperto a ipotesi alternative per chiudere la Serie A qualora perdurasse lo stop per il Coronavirus. E sono spuntati i play-out…

La proposta è arrivata direttamente dal presidente della FIGC Gabriele Gravina, nel corso del Consiglio Federale tenutosi ieri in teleconferenza. Play-off e play-out per delineare l’assegnazione dello scudetto e le retrocessioni in Serie B: questo, potrebbe accadere in Serie A qualora il campionato non si concludesse per l’emergenza Coronavirus. Delle strategie da adottare si discuterà nel prossimo appuntamento in Federazione, il 23 marzo. Il tentativo primo, ad ogni modo, sarà quello di portare a termine regolarmente – attraverso cioè lo slittamento delle giornate – un campionato che potrà riprendere solo dal 4 aprile in poi, quando scadrà il Dpcm attualmente in vigore.

Serie A, retrocessioni ai play-out: ipotesi e incognite

Ma sull’ipotesi del mini-torneo per decidere sommersi e salvati della stagione è possibile ragionare già ora, come faranno i vertici del calcio da qui ai prossimi dodici giorni. E’ da vedere innanzitutto quanti club sarebbero coinvolti negli eventuali play-out: solo quattro, come per ora è emerso, o sei? Il Torino, guardando la graduatoria attuale, vi prenderebbe parte nel secondo caso.

Ma la vera questione resta quella, appunto, della classifica. Non tutte le squadre hanno giocato infatti le stesse partite. Ai granata, ma anche a Inter, Atalanta, Verona, Parma, Sassuolo, Cagliari e Sampdoria, manca la sfida della 25^ giornata (il Toro dovrà recuperare quella contro i ducali). Gli scenari che si profilano per rendere omogenea la classifica sono due: annullare in toto il venticinquesimo turno o trovare un modo per completare la giornata.

Il caso del Torino: il recupero col Parma e le tante sconfitte

Tutto in divenire. E il Torino osserva. Qualora la Serie A effettivamente riprendesse dall’inizio di aprile ci sarebbe il tempo per tirarsi fuori dalla zona calda. Altrimenti, se davvero si propendesse per i play-out (che, lo ripetiamo, restano ad oggi solo ipotetici, al pari del congelamento della classifica e della non assegnazione del titolo di Campione d’Italia), Belotti e compagni rischierebbero di ritrovarsi ancor più invischiati nella lotta per non retrocedere.

Quindicesimo a 27 punti: è concreto, il pericolo per il Toro. E attenzione ai precedenti: contro Brescia, Spal, Lecce, Genoa e Sampdoria – ovvero le squadre che li seguono in classifica – i granata hanno fatto solo sei punti in sette partite (due vittorie contro rossoblu e rondinelle), accumulando per il resto solo sconfitte. Insomma, giocarsi la salvezza attraverso i play-out è più un incubo che altro. E resterà tale almeno fino al 23 marzo, quando il governo del pallone potrebbe decidere il futuro della stagione. Condizionale obbligatorio.

0 0 vote
Article Rating

14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
vecchiamaniera
vecchiamaniera
3 mesi fa

Non sono d’accordo con play off e play out.Riguardo la vittoria dello scudetto se dovesse esserci una sorta di spareggio credo dovrebbe riguardare esclusivamente chi ha più punti ed è sensibilmente vicina in classifica,idem x le retrocessioni con 2 squadre decisamente inferiori e una terza che se la giocate tra… Leggi il resto »

Gasperino
Gasperino
3 mesi fa

Campionato da annullare: si riapre (sempre che sia possibile) a settembre per il campionato 2020/2021 con le stesse squadre. Niente retrocessioni e niente promozioni dalla B. Per quanto riguarda le Coppe Europee, si prendono gli ultimi 5 campionati, si fa la somma di tutti punti acquisiti dalle squadre, si stila… Leggi il resto »

T
T
3 mesi fa

Fare ipotesi adesso è un esercizio inutile. Si naviga a vista. Non possiamo sapere quanto durerà e quanto impatterà questa emergenza. Si vive alla giornata e si spera. Se e quando sarà finito, ammesso che possa essere definito un momento in cui si potrà dire “finito”, si valuterà. Otrel tutto… Leggi il resto »