Nella stagione 2015/2016 ha vestito la maglia del Torino, oggi Vasyl Pryyma è in Ucraina ad aiutare i suoi connazionali

Era l’ottobre del 2015 quando il Torino acquistò lo svincolato Vasyl Pryyma per rinforzare una difesa che in quel momento era falcidiata dalle assenze per infortunio. Il centrale non ha lasciato il segno in maglia granata: appena 5 minuti giocatori nella partita di Coppa Italia vinta per 4-1 contro il Cesena, poi un prestito al Frosinone e infine l’addio definitivo per tornare a giocare nella sua Ucraina con una breve parentesi anche in Bielorussia (da dove è iniziata una parte dell’invasione russa) allo Shaktyor Soligorsk, squadra affrontata dal Torino nei preliminari di Europa League nell’estate del 2019 (il centrale ex granata però non giocò perché infortunato). Ora però nei pensieri di Pryyma, così come in quelli di tutti gli ucraini, non c’è il pallone ma l’incubo della guerra.

Pryyma: “All’Italia chiedo di aiutare le persone che arriveranno”

Con la speranza un giorno di poter tornare a indossare le scarpe con i tacchetti, Pryyma ha ora scelto di dare il proprio contributo per aiutare il suo popolo e in questo momento si trova a Leopoli (il difensore è nato proprio in una città vicina a Leopoli), luogo fino a questo momento risparmiato dai bombardamenti dove sta cercando di aiutare le persone in difficoltà che continuando stanno arrivando dalle altre zone del Paese. “Al momento sono nell’Ucraina occidentale, non abbiamo ancora combattimento vicino a Leopoli – ha raccontato a Frosinone Today – Sto facendo il volontario, aiuto i bambini, le persone in difficoltà e il nostro esercito nei punti caldi. All’Italia chiedo di sostenerci con la preghiera e di aiutare le persone che arrivano da voi in cerca di rifugio. L’Ucraina vincerà sicuramente perché il bene vince sempre sul male”.

Vasyl Pryyma
Vasyl Pryyma
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 09-03-2022


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa

Un grande abbraccio a questo ragazzo!
Altro che calcio, qui si rischia la vita
Spero vada tutto bene!

Sanabria opzione per l’Inter: Juric riflette

Brekalo in ombra a Bologna: Inter e Nazionale per rialzarsi