Il centrocampista è entrato male contro il Frosinone ma il tecnico lo difende: “Lo vedo lavorare con volontà per uscire da questa situazione”

Palloni persi, passaggi sbagliati, un trotterellare poco convinto in mezzo al campo: c’è un po’ di tutto nella prestazione di Ivan Ilic contro il Frosinone. Un po’ di tutto di quello che non dovrebbe esserci. È difficile salvare qualcosa della partita del centrocampista serbo che, da un po’ di tempo ormai, non riesce a esprimersi ai suoi livelli. Tanto che vedendolo giocare oggi risulta difficile credere che Ilic sia uno dei giocatori di maggiore talento del Torino, uno su cui meno di un anno fa Urbano Cairo ha investito circa 17 milioni di euro.

Juric: “Ilic? Mi inizia a piacere quello che vedo”

Non è un caso se nelle ultime tre partite Ivan Juric non lo hai mai schierato titolare (e sembra improbabile che possa decidere di farlo giocare dal primo minuto contro il Sassuolo lunedì sera). Il tecnico però ha tutta l’intenzione di recuperarlo, anche perché sa benissimo che un Ilic in queste condizioni al Torino non serve. Anzi. A fine partita lo ha voluto difendere e allo stesso tempo spronare pubblicamente: “Da parecchio tempo lo vedo che lavora con volontà per uscire da questa situazione negativa. Deve essere lui forte psicologicamente, deve lavorare bene ed essere concentrato, mi inizia a piacere quello che vedo”.

Tocca a Ilic darsi da fare

Tocca a Ilic però rimboccarsi le maniche e dimostrare di non essere quel giocatore apparso addirittura svogliato che si è visto contro il Frosinone. Nella gara di Coppa Italia non ha certo dato l’impressione di essere disposto a farsi in quattro per arrivare per primo su un pallone, per vincere un contrasto, per fare uno scatto in più: insomma non ha fatto vedere quella volontà di cui ha parlato anche Juric. Nelle prossime settimane Ilic avrà altre occasioni per mettersi in mostra (magari non dall’inizio) e quando sarà chiamata in causa dovrà dimostrare che in fondo aveva ragione Juric, che quella che è rimasta dopo la partita contro il Frosinone non è altro che è un’impressione errata. I momenti negativi capitano anche ai calciatori più forti, ciò che distingue i migliori dagli altri è la capacità di risollevarsi nelle difficoltà: ed è quello che dovrà fare ora Ilic.

Ivan Ilic
Ivan Ilic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-11-2023


15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Steppenwolf
Steppenwolf
28 giorni fa

Juric conosceva Ilic, non capisco come possa aver sbagliato così tanto nel giudicarne il carattere. Non è in discussione che sia tecnicamente bravo ma a che serve se è totalmente fuori dal gioco per sua scelta (non contrasta, non scatta, non corre)? E continuo a non capire perchè ha voluto… Leggi il resto »

Nuvola Granata
Nuvola Granata
28 giorni fa
Reply to  Steppenwolf

Troppo brutto per essere vero, almeno lo spero. Non credo Juric si sia sbagliato. Detto questo, al momento non vale neanche il 20% di quelli che hai citato e di tutti i suoi compagni di ruolo che stanno giocando. Gennaio è alle porte, ha poco tempo per dimostrare.

beruatto55
beruatto55
28 giorni fa

si è vero entrato veramente male nel match, nessuna iniziativa e gestione lenta e disastrosa, vermente irriconoscibile

marco ruda
marco ruda
28 giorni fa

giocatore dannoso, non solo inutile.se ci vogliamo salvare lui e gli altri fighetti devono marcire in panchina.Quando ho visto il suo ingresso in campo ho avuto la certezza che avremmo perso.

Cairo: “Arbitro scandaloso. Fiducia a Juric? Ma ci mancherebbe altro”

Torino, tra i pochi a salvarsi c’è Zima: può risolvere l’emergenza in difesa