Contro l’Empoli il numero 10 granata è tornato nella lista dei convocati e alla lettura della formazione i tifosi lo hanno applaudito

Nemanjia Radonjic contro l’Empoli è tornato, quantomeno, nella lista dei convocati e ha potuto assistere all’intera partita dalla panchina. Un chiaro segno da parte di Juric che la volontà di recuperare il giocatore c’è e che le sue incredibili doti tecniche possono sicuramente aiutare la squadra. I tifosi anche hanno dimostrato una vicinanza al giocatore applaudendo alla lettura del suo nome e la volontà che questo torni in squadra, soprattutto dopo l’incredibile inizio di stagione avuto, in cui aveva segnato ben 3 gol, due contro la Salernitana e uno contro il Genoa. Dopo l’inizio strepitoso però il numero 10 si è perso finendo ai margini della squadra a causa di atteggiamenti che non sono piaciuti all’allenatore durante gli allenamenti.

Al Toro manca il giocatore in grado di saltare l’uomo

Nelle ultime tre partite i granata hanno totalizzato 7 punti dimostrando, in particolare contro l’Atalanta, la loro abilità di creare combinazioni offensive pericolose per la difesa avversaria che possono portare al gol. Tuttavia, nonostante un Vlasic super in forma nel match contro l’Atalanta, è mancato quel giocatore capace di lampi geniali e giocate da funambolo come Nemanjia Radonjic. Il serbo ha qualità tecniche da vero fuoriclasse, un’accelerazione da paura, un dribbling fulminante e un destro potente abbastanza da distruggere la porta; quando è in forma è davvero in grado di far impazzire qualsiasi difesa superando i difensori in un battito di ciglia e trasformando un normale pallone sulla linea laterale in un gol che pare un’opera d’arte.

Un giocatore del genere sulla trequarti è in grado di cambiare la partita, sia giocando dal primo minuto, sia entrando a partita in corso con la sua freschezza. Per Juric però queste qualità non sono abbastanza, il tecnico pretende dai suoi giocatori impegno e dedizione in ogni allenamento. Evidentemente il serbo non ha dimostrato di impegnarsi al meglio in allenamento ed è stato escluso dalla rosa, come già era successo lo scorso anno, allora il litigio era scoppiato a causa di una brutta prestazione dell’allora numero 49 contro la Juventus. Tuttavia sembra che la frattura tra tecnico e giocatore si stia lentamente sanando e sembra che tutto vada nella direzione giusta per un ritorno in campo del serbo, anche se probabilmente ciò non avverrà prestissimo.

Nemanja Radonjic
Nemanja Radonjic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-12-2023


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
2 mesi fa

io tifo ancora per lui…. a mio avviso potrebbe anche essere l’alternativa valida piu offensiva a vlasic in questo modulo… ha sempre giocato ala, ma con la possibilità di svariare forse potrebbe fare bene lo stesso….

leftwing
leftwing
2 mesi fa
Reply to  odix77

D’accordo.

madde71
madde71
2 mesi fa

un misto tra Best,Pelè e Garrincha

madde71
madde71
2 mesi fa

noto che i tarzanelli appecorati nel week end son piu alacri che mai

Zapata ancora in gol: è sempre più decisivo

Juric riscopre il fattore Grande Torino