Rcs-Blackstone: Cairo vince la prima battaglia - Toro.it

Rcs-Blackstone: Cairo vince la prima battaglia

di Redazione - 27 Maggio 2020

L’arbitrato di Milano si è espresso in favore di Rcs, gruppo di Cairo, nella diatriba col fondo americano Blackstone: c’è il comunicato del gruppo

Si è pronunciato ieri l’Arbitrato, anche se la sentenza definitiva è attesa per la fine di luglio. Nella contesa Rcs-Blackstone che vede contrapposto il colosso americano al gruppo guidato da Urbano Cairo, si registra quindi la prima vittoria del presidente del Torino. Lo ha riferito Rcs attraverso un comunicato. “Con riferimento al contenzioso relativo all’operazione (l’“Operazione”) che nel 2013 ha portato alla vendita e contestuale locazione del complesso immobiliare di Via Solferino/Via San Marco/Via Balzan (l’“Immobile”), in data odierna la Camera Arbitrale di Milano ha comunicato alle parti la pronuncia, da parte del Tribunale Arbitrale composto dal Pres. Dott. Renato Rordorf e dai co-arbitri Proff. Vincenzo Roppo e Vincenzo Mariconda, di un Lodo parziale e non definitivo, e di contestuale ordinanza istruttoria“.

Nel testo si legge. che l’Arbitrato ha affermato la propria competenza a decidere sulle domande di RCS (incluse quelle risarcitorie), respingendo tutte le relative eccezioni pregiudiziali e preliminari sollevate dall’acquirente, che ha escluso l’invalidità dei contratti con cui è stata conclusa l’Operazione e che ha rilevato che il comportamento dell’acquirente potrebbe dare luogo al risarcimento del danno in favore di RCS, e a tal fine ha disposto due consulenze tecniche per accertare le condizioni in cui si trovava RCS nel 2013, nonché il valore di mercato dell’Immobile, tenuto conto, fra l’altro, di tutte le condizioni dell’Operazione.

Non solo: come si legge nel comunicato di Rcs, “la decisione del Tribunale Arbitrale conferma che l’arbitrato in Italia è la sede competente a decidere la controversia tra le parti, e ciò diversamente da quanto sostenuto dall’acquirente e dai fondi Blackstone, anche nella causa intentata presso la Supreme Court of the State of New York. La decisione dimostra, inoltre, che l’azione instaurata da RCS, lungi dall’essere addirittura un “atto estorsivo” (come, incautamente, più volte qualificata dalle controparti), è meritevole di ulteriore approfondimento, e potrebbe condurre a un risarcimento del danno in favore della Società“.
  
E ancora: “La Società ricorda che il Lodo oggetto del presente comunicato giunge a seguito del precedente provvedimento del 24 aprile 2019, anch’esso favorevole a RCS, con cui la Supreme Court of the State of New York aveva sospeso (“stay”) il procedimento – ivi instaurato dall’acquirente e dai fondi Blackstone – proprio in attesa dell’esito dell’arbitrato in Italia. Questo Lodo rinsalda la posizione della Società anche innanzi alla Supreme Court of the State of New York, e dimostra che le domande avversarie ivi proposte sono prive di fondamento”. 

60 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
5 mesi fa

Ad ogni modo frega più un caz da tempo, siamo qua con un unico target. Tanto per il resto sappiamo da oltre un decennio come va il campionato, il finto mercato e gli annunci falsissimi.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 mesi fa

non avendo altro da dire, riporto commento molto pertinente di altro utente: lucapecc_908: “La realtà è che la vendita della sede RCS di via Solferinoè stata una delle solite porcate della “famiglia” che ha portato RCS sull’orlo della bancarotta se non oltre prima che Cairo, che non saprà fare il… Leggi il resto »

gabbo
gabbo
5 mesi fa

Mah io non credo sia incapacità. si tratta in termini di marketing di “product placement”. il toro deve avere quella posizione per numero di tifosi e possibilità di crescita. per cairo non è un prodotto che possa conquistare il mercato. quindi la metà classifica va benone. vedi la 7. non… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 mesi fa
Reply to  gabbo

gabbo, scrivi cose brutte, ma non me la sento, purtroppo, di poterti scrivere: caxxate! dipingi uno scenario credibile. ripeto credibile! non sto dicendo ch è così, perchè per farlo dovrei essere nella testa di Cairo. ma di sicuro non potrei nemmeno scrivere. impossibile. trovo in definitiva la tua critica efficace.… Leggi il resto »

gabbo
gabbo
5 mesi fa

io non ho le prove oggettive di quanto dico se non una mia analisi (di parte ma credo onesta) di questi anni. le aziende purtroppo ragionano così. non si spende 1 euro in più al di là di quanto si vuole ricavare. voglio essere propositivo e non sempre spalare letame:… Leggi il resto »

gabbo
gabbo
5 mesi fa
Reply to  gabbo

alcune semplici cose che mi vengono in mente:
– tetto salariale e stipendio calcolato con parametri oggettivi stabiliti in base a storia e meriti agonistici del singolo calciatore.
– imposizione di almeno metà dei calciatori della rosa proveniente dal proprio settore giovanile.
– un rappresentante dei tifosi all’interno delle società.

Bagna cauda
Bagna cauda
5 mesi fa

Da qui fino alla chiusura della campagna abbonamenti saranno solo le solite chiacchiere ( come da un decennio del resto). Poi i nr diranno su quanti utili idioti, quanti “io tifo la maglia”, quanti ” se non era per lui chissà dove saremo……. potrà contare il cuntabale. È se questi… Leggi il resto »