La probabile formazione del Torino contro la Roma: Juric sceglie ancora Belotti con Praet e Brekalo, Vojvoda in ballottaggio con Aina

Il Torino andrà a Roma con l’obiettivo di battere due difetti: gli scarsi risultati raggiunti contro le grandi del campionato e in trasferta. Eppure, a sentire Ivan Juric, fuori casa la squadra ha fatto le sue migliori partite e contro le big ha sempre perso per un’inezia. Ora però il tecnico vuole raccogliere i punti, che a suo dire è l’unica cosa che manca. Per farlo, ha a disposizione una squadra meno azzoppata dalle assenze rispetto al recente passato, che anche per questo partirà con un undici non troppo diverso da quello che ha ben indirizzato la partita – vinta – contro l’Udinese.

La probabile formazione del Toro verso la Roma

Andrea Belotti guiderà ancora l’attacco: il Gallo ha lavorato bene in settimana e arriva da un’ottima prestazione. A supportarlo, ci saranno i due titolari della trequarti, ovvero Josip Brekalo e Dennis Praet, anche lui protagonista di una settimana su buoni livelli. A centrocampo mancherà ancora Mandragora, per cui è inattaccabile la conferma di Lukic e Pobega. E sulle fasce? Lì si gioca il ballottaggio, un po’ a sorpresa. Mergim Vojvoda, infatti, potrebbe strappare un’altra titolarità, sempre sulla corsia mancina. A farne la spesa sarebbe Ola Aina, perché invece a destra tornerà dal primo minuto Wilfried Singo. In difesa zero dubbi: Bremer al centro, con Djidji e Buongiorno ai suoi lati.

Probabile formazione Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Djidji, Bremer, Buongiorno; Singo, Lukic, Pobega, Vojvoda; Praet, Brekalo; Belotti. A disposizione. Berisha, Aina, Izzo, Zima, Baselli, Linetty, Kone, Rincon, Pjaca, Sanabria, Warming, Zaza. Allenatore. Juric
Indisponibili: Ansaldi, Mandragora, Rodriguez, Verdi

Singo
Singo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 27-11-2021


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
giogranata
giogranata
8 mesi fa

Vero, abbiamo assenze ma, a mio avviso, solo quella di Mandragora è determinante per la squadra. Rodriguez può essere tranquillamente sostituito da Buongiorno; Verdi non è assolutamente un titolare… Un po’ mi stupisce la conferma di Vojvoda. Ciò potrebbe significare che Aina ha deluso le aspettative che poneva su di… Leggi il resto »

Urbano XV
Urbano XV
8 mesi fa
Reply to  giogranata

….. o può anche significare che il mister cerca alternative per dare minutaggio anche a Vojvoda, specie perchè l’abbiamo pagato o anche può significare che cerca soluzioni alternativa in vista di quando Aina mancherà per la coppa d’Africa.

Peterpann
Peterpann
8 mesi fa
Reply to  giogranata

Polemiche. Aina è quello che è, li alterna e intanto fa maturare il “kossovaro”

Cup
Cup
8 mesi fa

Al netto degli infortuni, a formazione è la migliore possibile. Sì spera che Belotti e Praet abbiano fatto un ulteriore passo avanti nella condizione. Certo che non poter contare su cambi come Ansaldi e Mandragora vale quanto l’assenza di un titolare.

ardi06
ardi06
8 mesi fa
Reply to  Cup

Eh si, tralatro è pure strano, per quello che ha avuto, che mandragora sia fuori da 45 giorni e ancora sembra manchino settimane al suo rientro, almeno dalle parole di Juric

Juric, le grandi (per ora) sono un tabù. E che fatica al primo anno con l’Hellas

Juric, frecciata a Cairo su Praet: “Arrivato all’ultimo, magari si risparmia qualcosa…”