Rosina si ritira: "Dico addio al calcio. Inizia una nuova vita"

Rosina si ritira: “Lascio il calcio”

di Giulia Abbate - 3 Luglio 2020

La Salernitana non rinnova il contratto a Rosina che lascia il calcio: “Ora inizia una vita fatta di famiglia e affetti. Mi sono iscritto all’università”

Al Torino Alessandro Rosina ci è rimasto dal 2005 al 2009, disputando ben 148 partite nelle quali ha siglato 39 reti e vestendo per ben due stagioni la fascia da Capitano. Poi sono arrivate l’esperienza all’estero allo Zenit San Pietroburgo e di nuovo in Italia tra Siena, Catania, Bari e, infine, la Salernitana. Dal granata del Toro al granata della Bersagliera: una carriera che gli ha regalato tante soddisfazioni ma anche qualche amarezza come il mancato rinnovo del contratto proprio da parte della Salernitana. Ed è stata proprio questa decisione da parte dei granata che ha fatto scattare la decisione di Alessandro Rosina di abbandonare il calcio. A 36 anni, infatti, come riporta Salernotoday.it, l’ex capitano del Toro ha deciso di dire basta: “Dico stop, lascio il calcio“.

L’ex capitano del Toro si ritira: il comunicato

Una decisione ponderata ma sofferta, quella di Rosina che racconta così il suo addio al calcio giocato: “Dal punto di vista fisico stavo bene e potevo andare ancora avanti ma a gennaio ho stroncato sul nascere ogni accenno di proposta-offerta di altri club, che mi arrivava tramite mio fratello, il mio agente. La Salernitana ha fatto una scelta di tenermi fuori lista. L’ho accettata con grande professionalità e ho concluso in granata il mio percorso”.

Quando mi hanno richiamato per i tamponi, era mio dovere venire a Salerno rispettando regole e protocollo. Dal punto di vista contrattuale, ho fatto parte della Salernitana fino all’ultimo giorno utile. Non è stato piacevole, non era ovviamente quello che sognavo. Non porto rancore. Ho salutato Micai con il quale avevo legato molto, poi il team manager Avallone“. 

Rosina: “Ora inizia una nuova vita”

Adesso, per l’ex capitano del Torino inizia un nuovo capitolo: “Comincia un nuova vita, fatta di famiglia, affetti. Mi sono iscritto all’università, ho sostenuto cinque esami, frequento il corso di laurea in Economia e gestione immobiliare”. 

Infine, ancora sull’esperienza alla Salernitana: “Ero venuto per vincere, per andare in Serie A. Sono stati cambiati tanti allenatori e giocatori ma il risultato fin qui è stato sempre al di sotto delle aspettative“

15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
(Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)
(Ta)Vecchio Cuore Granata (ex rifiuto)
1 mese fa

Uno dei giocatori che ho amato di più, peccato sia sfiorito presto. Tecnicamente il più forte del dopo-Borsano.

Immer
Immer
1 mese fa

L’ultimo giocatore che mi ha fatto sognare dopo il nulla

Fabio (febius6)
Fabio (febius6)
1 mese fa

Chi fece parte di quella Squadra fatta di veri uomini che ottenne la promozione nel 2006 avrà per sempre tutta la mia stima ed il mio affetto. Rosina poi era senza dubbio la stella assoluta di quel gruppo. Avrebbe potuto avere anche una carriera migliore…ma se non altro una volta… Leggi il resto »

Toro Toro Toro
Toro Toro Toro
1 mese fa

Sono pienamente d’ accordo!

angelo62
angelo62
1 mese fa
Reply to  Toro Toro Toro

Anche io. Ancora negli occhi il rigore contro il mantova