Quattro recenti conoscenze si confronteranno sabato sera contro la formazione di Juric. Dall’ex tecnico a Verdi, passando per Obi e Bonazzoli

Tifoserie passionali e stesso colore di maglia. Sarà per questo che nella rosa della Salernitana figurano diversi ex Toro. Farà grande piacere scontrarsi sportivamente con un dichiarato cuore granata come Davide Nicola. L’attuale tecnico dei campani ha scritto pagine importanti nel recente passato granata, sia da calciatore che, più recentemente, da tecnico. Incancellabile quell’esultanza indemoniata al gol del momentaneo 3-0 nella straordinaria notte di Torino-Mantova, che consegnò una clamorosa promozione, a qualche mese dal fallimento. Poi a distanza di 15 anni un’altra importante sfida personale. Un altro miracolo, decisamente più ombroso rispetto a quella finale playoff che, in fin dei conti, ha illuso un po’ tutti sulle potenzialità del nuovo sodalizio. Nicola, subentrando a Giampaolo, ha evitato il peggio. Ha infuso speranza a una squadra destinata a toccare il fondo. Per questo bisogna rispettare il suo lavoro, fondamentale per porre le basi del progetto attuale con Juric.

Verdi e Bonazzoli: di loro soltanto poche tracce

Nicola a Salerno ha ritrovato due giocatori che facevano parte del suo organico anche la scorsa stagione: Simone Verdi e Federico Bonazzoli. Il primo si può considerare forse come il più pesante abbaglio della storia del Torino, se ci limitassimo alla cifra monstre che l’ha condotto sotto la Mole. Poco o niente per lui in granata e dal trasferimento a Salerno le cose non sono granché cambiate, se si esclude la doppietta su punizione all’esordio. Al ritorno dal prestito, non farà in tempo a svuotare i bagagli: l’idea del Toro è quella di cederlo. Bonazzoli è invece stato vittima di una stagione balorda agli ordini prima di Giampaolo e successivamente Nicola. Spedito nel pacco di giocatori provenienti dalla Samp, ha lasciato il segno soltanto in tre occasioni su 22 presenze stagionali, contro Udinese e Atalanta in campionato e Virtus Entella in Coppa Italia. Bilancio misero rispetto alla stagione attuale, in cui ha messo a segno sette reti in campionato .

Obi, in granata con Ventura, Miha e Mazzarri

Per l’ultimo ex della sfida bisogna tornare indietro di qualche annata, precisamente alla 2015-2016, l’ultima di Giampiero Ventura. Nell’estate del 2015 aveva infatti firmato Joel Obi dall’Inter, rimasto in granata poi fino al giugno 2018. 59 presenze, 7 reti e 2 assist prima di passare al Chievo Verona. Da quest’estate gioca alla Salernitana, in cui finora ha raccolto 21 presenze.

Federico Bonazzoli
Federico Bonazzoli
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 31-03-2022


Torino, gol cercasi: ecco da chi Juric si aspetta di più

Primavera, Garbett in gol con la Nuova Zelanda: giocherà lo spareggio per il Mondiale