Grande traguardo per il Venezia di Vanoli, che con la vittoria contro il Palermo ha guadagnato l’accesso alla finale playoff

Un traguardo importante, quello raggiunto da Paolo Vanoli con il suo Venezia. L’allenatore, in cima alla lista di Vagnati e Cairo per sostituire Juric, ha raggiunto la finale dei playoff di Serie B dopo la vittoria contro il Palermo. I veneti avevano vinto 0-1 al Barbera all’andata, e anche un pareggio o una vittoria con un gol di scarto sarebbero bastati per superare il turno. Al Penzo, invece, la partita è finita 2-1. Adesso, i ragazzi di Vanoli attendono la semifinale tra Cremonese e Catanzaro, per vedere chi dovranno affrontare. E intanto il Torino osserva…

Urbano Cairo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 25-05-2024


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
20 giorni fa

PS. E la foto di Cairo in calce a questo articolo su Vanoli che cos’e’, se non una trappola acchiappazerotreini?

Robilant1959!
21 giorni fa

Paparino Urbano saranno almeno diciannove anni che lo segue…

Scimmionelli
20 giorni fa
Reply to  Robilant1959!

Anche paparini zerotreini sono almeno diciannove anni che seguono paparino Urbano. Ai tempi del Campanile e della promozione col Mantova lo volevano ad ogni costo e per sempre e scrivevano cose tipo “Cairo ti seguiro’ ovunque tu vada nel bene e nel male” Poi sono bastati tre anni di staffette… Leggi il resto »

Last edited 20 giorni fa by Scimmionelli
leftwing
leftwing
21 giorni fa

W Vanoli, allora. E che sia veramente il nostro nuovo Papa, se è destino. Al Torino, ma adesso non solo al Torino, si è sempre alla ricerca di un Papa. Con tantissimi auguri.

Scimmionelli
20 giorni fa
Reply to  leftwing

Aspetta! Mica ancora sappiamo se sara’ lui…

Tu sei un sinistro alla ricerca di un Papa, io sono un centrista che, come San Tommaso, se non vede non crede…

leftwing
leftwing
20 giorni fa
Reply to  Scimmionelli

Infatti ho scrtto “se è destino”.

Niente premio di miglior U23 per Bellanova: ecco chi l’ha vinto

Juric e i paragoni con l’Atalanta: “La loro crescita parte dal settore giovanile”