Dopo i venti minuti contro l’Austria, oggi Ljajic dovrà affrontare la Georgia: un’altra occasione per dimostrare il suo valore anche con la Nazionale

Con il Torino, Adem Ljajic, ha finalmente trovato la sua dimensione diventando un giocatore in grado di fare la differenza. I periodi di alti e bassi, dove a fare notizia erano più i colpi di testa che le giocate in campo, sembrano ormai essere alle spalle ma imporsi in campionato non è ancora sufficiente. Non c’è infatti soltanto il Toro ad aver bisogno delle giocate del fantasista ma anche la Nazionale. La sua Serbia vede sempre più vicina la qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 e per chiudere al meglio il girone di qualificazione c’è bisogno anche del supporto del miglior Ljajic. Contro l’Austria, nei 20 minuti concessi dal ct serbo, l’attaccante non è riuscito ad incidere a sufficienza per evitare la sconfitta alla sua Nazionale che, oggi, contro la Georgia, dovrà obbligatoriamente vincere per strappare il pass mondiale e costringere il Galles al secondo posto nel raggruppamento.

Una partita delicata e fondamentale, dunque, nella quale Ljajic, se chiamato in causa, dovrà finalmente dimostrare di aver fatto il definitivo salto di qualità anche in campo internazionale. Imporsi con il Torino lo ha aiutato a confermare il suo posto in Nazionale ma adesso la Serbia ha bisogno di un ulteriore passo avanti. Confermarsi anche con la maglia serba lancerebbe definitivamente l’attaccante granata: una svolta che gioverebbe a Ljajic, alla Serbia e, ovviamente, anche al Toro.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor (@rotor)
4 anni fa

Altro articolo di cui non” ce ne puo’ frega de meno”.

bmarco
bmarco (@bmarco)
4 anni fa

Preghiamo vivamente che Adem non si spacchi qualcosa, ossignur…..

Torino, Barreca: muscoli sotto controllo, cure speciali per tornare a disposizione

Insigne: “Fui scartato dal Torino perchè troppo basso”