La classifica stilata da Calcio e Finanza sul rapporto tra monte ingaggi e rendimento dei club di Serie A, vede il Torino tra gli ultimi

1,76 milioni. Questo è il costo di un punto per il Torino secondo uno studio effettuato da Calcio&Finanza che mette in rapporto il monte ingaggi netto dei club di Serie A ed i punti conquistati nel corso della stagione. Non il più brillante dei risultati quello raggiunto dai granata, che presentano degli stipendi piuttosto alti rispetto al rendimento concreto dei propri giocatori. Sono infatti diciassettesimi nella classifica generale, lo stesso piazzamento che hanno attualmente in campionato, a pari punti con il Napoli subito sopra ma con una partita in più. Quei 26,7 milioni netti investiti negli ingaggi che valgono solamente 27 punti, potrebbero quindi essere spesi meglio.

Toro, c’è molto da migliorare sul fronte ingaggi

Massimo costo e minimo risultato per questo Toro, che ha degli stipendi da Europa League ma un rendimento che in stagione lo ha pericolosamente avvicinato alla Serie B, sebbene grazie a Nicola e al mercato di gennaio le cose siano migliorate. Difficile fare peggio, eppure c’è chi ci è riuscito. Roma e Cagliari si trovano infatti alle spalle dei granata ma a sorpresa, al fondo della classifica c’è la Juventus, con ogni punto che costa circa 3,3 milioni di euro. C’è però il fattore CR7 da tenere presente e che alza inevitabilmente i costi.

Serie A, l’Atalanta vanta uno dei migliori rapporti qualità-prezzo

Dalla quindicesima posizione c’è il vero crollo dei rendimenti. Le vere sorprese sono però ai vertici di classifica: il gradino più alto del podio è dello Spezia che paga ogni punto solamente 0,53 milioni, seguito dal Verona che en spende 0,57. Il club che però sembrerebbe avere il rapporto qualità-prezzo tra i più proficui è l’Atalanta, terza con 0,67 milioni. La Dea, nonostante un monte ingaggi decisamente al di sotto della media, resta quarta in campionato con 61 punti, uno in meno della Juve, che paga quasi cinque volte gli stipendi dei bergamaschi, e due in meno del Milan, undicesimo nella classifica dei compensi. Anche l’Inter, capolista in campionato, resta a metà.

Urbano Cairo
Urbano Cairo, Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-04-2021


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela) (@tabela)
7 mesi fa

VATTENE.

Denis-Joe
Denis-Joe (@elmolewis)
7 mesi fa

Abbiamo proprietari delle società di calcio che raramente tifano per la squadra che hanno acquistato. I giocatori sicuramente non tifano per la squadra in cui giocano. Gli ultimi esempi di presidenti e giocatori tifosi credo siano stati Silvio e Totti. Quindi che senso ha da parte nostra attendersi risultati sportivi… Leggi il resto »

Pedric
Pedric (@giorgia2004)
7 mesi fa

Siamo quindi in presenza di un filantropo o di un autentico cogli…. ?

odix77
odix77 (@odix77)
7 mesi fa
Reply to  Pedric

nessuna della due… è uno stipendiato di agnelli che fa tutto ciò per far sparire il Toro , non era cosi pedric.. ah ah ah ah ah ah ah ah ah ….

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
7 mesi fa
Reply to  Pedric

ah, ma ci siete ancora
na volta voi zerotreini eravate minoranza nel tifo granata, ma almeno ben rappresentati qui
Ora siete minoranza pure qui! Rischio estinzione?
No dai! resistete!
Richiama gli amici!

Pedric
Pedric (@giorgia2004)
7 mesi fa
Reply to  Pedric

Toh a caso ecco che spuntano i gemelli tipografi.
Intervengo ogni tanto, non vorrei ti
tagliassero la paghetta caro Grande Dentro. Un saluto anche a Odix, il Nick dei giorni feriali.

Baselli, la sfortuna continua: rischia di saltare la Roma

Torino, la vittoria in casa contro la Roma manca dal 2016: i precedenti