I vertici della Serie A incontrano Spadafora ma non c’è intesa sulla data del rientro in campo e gli allenamenti slittano ancora: anziché il 4 si potrebbe ripartire il 18

Nessuna certezza, nessuna idea concreta e soprattutto nessuna data ufficiale per la ripresa degli allenamenti e del campionato di Serie A. Questo è quello che è trapelato dall’incontro di ieri tra i vertici del calcio italiano e il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. Una situazione che rimane dunque in totale stallo: da un lato la volontà delle parti di ripartire non è mai venuta meno ed è sostenuta dallo spesso Ministro che ha ancora una volta confermato la necessità di far ripartire il mondo dello Sport. Tutto e non solo il calcio. Dall’altra, la necessità di trovare una strada che garantisca sicurezza soprattutto agli atleti e al loro staff. Due esigenze difficili da far conciliare tanto che la data fino ad oggi ipotizzata del 4 maggio potrebbe non essere più una via tanto percorribile. Si potrebbe quindi arrivare al 18.

Allenamenti, possibile slittamento dopo la metà di maggio

In attesa che il Governo e il ministro della salute facciano chiarezza sulla situazione, infatti, l’ipotesi di un ulteriore slittamento della ripresa degli allenamenti è sempre più concreta. Le ultime indiscrezioni, trapelate nelle scorse ore, parlano di un possibile rientro dopo la metà di maggio. Slittamento che, gioco forza, farebbe rimandare ulteriormente anche un’ipotetica data di ripresa del campionato.

Tuttavia, il rinvio eventuale della ripresa degli allenamenti potrebbe anche permettere alle squadre di organizzarsi a pieno e meglio per far fronte all’emergenza e al rientro in campo. Per adattarsi, insomma, a quelle “regole” di prevenzione per evitare nuovi contagi. La sanificazione degli impianti e la ricerca delle sedi dove far alloggiare i calciatori, sono l’esempio più calzante. Misure che riguarderanno anche il Torino: in assenza della foresteria (e del lotto 2 del Filadelfia) i granata dovranno infatti trovare la soluzione per permettere ai giocatori di affrontare il rientro al Fila in totale sicurezza per sé e per le loro famiglie.

Lyanco Torino
Torino, Lyanco e Berenguer in allenamento al Filadelfia
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 23-04-2020


Diritti tv, la Lega compatta: niente sconti a Sky e DAZN

Diritti tv in stallo e incognita plusvalenze: i rischi economici che corre il Torino