Singo, contro la Roma la conferma: il futuro può essere al Toro

Singo, esordio da titolare con gol: il Toro ha trovato il suo esterno

di Giulia Abbate - 30 Luglio 2020

Esordisce da titolare contro la Roma e sigla il gol che riporta il Toro in partita: non basta per il pareggio ma per Singo è la serata delle conferme

Se l’ultima stagionale al Grande Torino non è certo da incorniciare per i granata, sconfitti per 2-3 dalla Roma, di sicuro lo sarà per Singo che non solo esordisce da titolare in Serie A ma trova anche la sua prima rete in maglia granata. Una rete che ha di fatto riaperto i giochi mantenendo il Toro vivo fino all’ultimo e che, se non è bastata per per ribaltare le sorti della partita, è certo sufficiente a confermare le sensazioni attorno all’ex Primavera granata, ormai a pieno titolo nel giro della Prima squadra.

Singo, la serata delle conferme

Già nelle settimane passate, per la verità, qualcosa si era intravisto. In quei pochi scampoli di partita disputati contro Inter e Genoa, infatti, il giovane ivoriano aveva dato ottimi segnali al tecnico e alla squadra. Segnali che contro la Roma (migliore in campo) hanno trovato una conferma netta. E non solo per il gol.

Il giocatore visto in campo al Grande Torino sembrava tutt’altro che un giovane al proprio esordio da titolare in Serie A. Nessuna paura, nessun timore reverenziale verso un avversario che si stava giocando l’Europa. Nulla di nulla: solo grinta, un pizzico di giustificata ingenuità in alcuni casi, e quel carisma sotto porta che difficilmente ci si aspetterebbe da un giocatore “alle prime armi” con il calcio dei grandi e, per giunta, difensore. E invece Singo tra i grandi ha dimostrato di poterci stare alla perfezione, infischiandosene se di ruolo fa il centrale difensivo o il terzino e non l’attaccante: ha visto l’occasione e l’ha colta in pieno. Quello che ci si apsetta, insomma, da un giocatore di Serie A. Da un giocatore del Toro. Adesso, ci sarebbe da chiedersi se il Toro farà lo stesso.

Toro, hai già trovato il tuo esterno

Sì, perchè con Ansaldi spesso alle prese con problemi muscolari, Aina non sempre all’altezza della situazione e De Silvestri non solo infortunato ma ancora non certo della sua permanenza al Toro è indubbio che i granata dovranno intervenire e seriamente per rinforzare le proprie fasce. Ma intervenire come? Siamo sicuri che si debba guardare solo al mercato?

Con un Singo così, in grado in appena una manciata di occasioni di dimostrarsi perfettamente all’altezza di questo Toro e di questo campionato puntare altrove lasciandosi scappare un frutto del proprio vivaio sarebbe un peccato capitale. Certo, che non basti e che servano ulteriori interventi anche sul mercato è fuori discussione. Ma il giocatore visto in campo contro la Roma merita una chance e non solo nell’ultima sfida di campionato contro il Bologna. Il futuro può essere granata per Singo e lui stesso può rappresentare un pezzetto di futuro del Toro: serve crederci, però. Serve dargli fiducia e chance da giocarsi.

Wilfried Singo esulta

16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
vetusurbs
vetusurbs
14 giorni fa

Giocatore ancora molto grezzo però ha 20 anni e dovrebbe avere margini di miglioramento. Come fare? Lo lascerei in prima squadra se prendono un allenatore che fa giocare la squadra con spregiudicatezza.. Cioè l’esatto opposto di Mazzarri.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
14 giorni fa

Bisogna tornare ai tempi di ogbonna e forse neppure lui..x vedere giocare in quel modo un giovane difensore all’esordio..esordire con la tranquillità di un veterano non è da tutti…da tenere e far giocare con continuità,solo così crescerà..

FRANCESCO ACCURSO
FRANCESCO ACCURSO
14 giorni fa

Vedremo. Mi piace

fringomax
fringomax
14 giorni fa

beh gli indizi per un gran bel calciatore ci sono tutti….dovrà lavorare molto e soprattutto giocare tanto