Dopo Lecce, Lazio e Genoa anche con il Crotone Singo si conferma: sulla fascia è ormai una certezza. Merita una maglia da titolare

Era il 21′ del secondo tempo quando Giampaolo richiama in panchina un Vojvoda chiaramente in difficoltà e manda in campo Wilfred Singo. Da quel momento la faccia del Toro cambia nettamente. Sulla sua fascia il Crotone fatica a passare e dai piedi del terzino partono molte delle ultime azioni dei granata. E se a Belotti e compagni non è bastato per sbloccare il risultato, il messaggio lanciato a Giampaolo è più che chiaro: Singo non solo si conferma ma dimostra di meritare una maglia da titolare. Non solo per offrire a Giampaolo una possibilità di turnover durante l’anno. Ma anche e forse soprattutto come prima scelta.

Dal Lecce al Genoa, i segnali a Giampaolo

Sì, perchè se sul finire della scorsa stagione, con Longo alla guida del Toro, Singo aveva ben impressionato, l’inizio del campionato in corso non ha fatto altro che confermare quale importanza potrebbe avere il giovane terzino per la squadra di Giampaolo. E basta analizzare le ultime 4 uscite. Contro il Lecce, in Coppa Italia, ha letteralmente trasformato la fascia destra: qualche imprecisione c’è stata ma per gli ospiti arginarlo non è certamente stata una passeggiata.

La domenica successiva, contro la Lazio, prende il posto di un deludente Vojvoda e in campo cambia la musica tanto da spingere il tecnico a offrirgli la titolarità nel recupero di campionato contro il Genoa. E nella prima vittoria del Torino c’è molto di Singo. Non tanto in termini di palle gol quanto di sostanza e imprevedibilità su una fascia dove Pellegrini ha dovuto fare letteralmente i miracoli per bloccarlo.

Singo, con il Crotone la definitiva conferma?

Ma allora perchè non continuare su questa strada? In molti, probabilmente, si saranno fatti la stessa domanda soprattutto dopo aver assistito, contro il Crotone, ad una prestazione di certo non brillante del compagno di reparto Vojvoda. E in particolare dopo aver visto come ha cambiato volto la fascia destra del Toro nel momento del suo ingresso in campo.

Una domanda alla quale solo Giampaolo potrà rispondere in occasione delle prossime sfide. E se è vero che due indizi fanno una coincidenza e tre una prova, al Toro siamo già addirittura a quattro prestazioni positive consecutive che non fanno altro che dare una certezza in più al Torino: Singo è pronto a vestire la maglia da titolare. Una maglia che si è guadagnato sul campo.

Singo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 09-11-2020


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor
7 mesi fa

Merita la maglia da titolare.Ieri Vojvoda ,che finora non mi era dispiaciuto, ha fatto un sacco di cappellate difensive.

brigolo
brigolo
7 mesi fa

vista la partita di ieri sono un bel po i giocatori da mettere in panchina, Rincon, Meitè, Rodriguez , verdi.

Charlie66
Charlie66
7 mesi fa

ma, ieri a parte sirigu si fa fatica a trovarne uno buono…

Giampaolo tiene il Toro sulla corda: “Una sola vittoria non conta nulla”

I granata in Nazionale: Linetty e Gojak contro l’Italia di Sirigu e Belotti