L’esterno ivoriano del Torino Wilfried Singo non è più un treno sulla fascia destra: le sue prestazioni sono in calo

La stagione del Torino, che sta per giungere al termine, è stata caratterizzata da alti e bassi. Non solo per quanto riguarda la squadra, ma anche per quanto riguarda i singoli calciatori. Un giocatore le cui prestazioni sono in calo è Wilfried Singo. L’esterno ivoriano ha faticato a trovare continuità in questa stagione, condizionata anche da un infortunio durante la pausa a dicembre. Tante, troppe prestazioni sottotono: sulla fascia non è più il treno di una volta che saltava l’uomo di continuo. Così diventa difficile impensierire gli avversari in fase offensiva e Ivan Juric chiede molto ai suoi esterni. Le parole del tecnico in conferenza stampa prima di Torino-Salernitana su di lui sono state le seguenti: “Singo secondo me può fare di più, è uno dei giocatori che può crescere. Ci sono giocatori che mi hanno sorpreso sulla crescita, ma lui può fare di più. Poi c’è la situazione contrattuale, che va in scadenza. Lì poi saranno situazioni che deciderà la società”. Il suo contratto scade a giugno del 2024: se il Torino vuole monetizzare dalla sua cessione dovrà cederlo in estate.

La stagione e le ultime sostituzioni

Per l’esterno classe 2000 sono 28 le presenze in totale tra campionato e Coppa Italia, con 2 gol, 2 assist e 3 cartellini gialli. Nelle ultime tre partite, contro la Roma è stato in campo 90 minuti, mentre contro Sassuolo e Salernitana è uscito al minuto 55. Al suo posto è entrato Valentino Lazaro, che non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. Al momento il sostituto di Singo, Ola Aina, è infortunato: il numero 17 granata avrà quindi ancora delle occasioni da sfruttare. Sulla sinistra invece, con il rientro dell’austriaco, Vojvoda potrebbe avere sempre meno spazio.

Wilfried Singo in Torino-Roma
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-04-2023


49 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Tra l’altro fa delle cappelle mostruose sia nei movimenti, sia nei passaggi e persino in marcatura. Non mi pare brilli di intelligenza e dubito che il mister non gli dica cosa e come fare. I limiti tecnici si possono migliorare un po’, per il resto quello è. Va bene per… Leggi il resto »

odix77
11 mesi fa

ma sto treno dove lo avete visto? si è visto ogni tanto qua e la condito poi da cross sbagliati…. io sto giocatore proprio non capisco perchè sia cosi “pompato” dalla critica ….. tecnicamente non fa mai la cosa giusta… sa ogni tanto qua e la caricare a testa bassa… Leggi il resto »

Bologna65@
Bologna65@
11 mesi fa
Reply to  odix77

La penso come te

Troposfera Granata
11 mesi fa

Singo non è più un treno, è un trenino…

thomas.jpg

Karamoh: “Pronto al salto di qualità, ora sono più maturo”

L’emergenza rilancia Vlasic… ma a centrocampo