Sky e Dazn chiedono lo sconto per la tranche stagionale dei diritti tv. La Serie A apre, ma per il futuro chiede maggiore sostegno

Calcio sospeso, calcio al lavoro. Sui campi della Serie A non scende nessuno, ma le riunioni in teleconferenza dell’apparato dirigenziale infiammano la pianificazione del futuro. Che, col perdurare dell’emergenza Coronavirus, è nebuloso. Anche sul fronte dei diritti televisivi. Secondo il Corriere dello Sport, la Lega ha già avviato le interlocuzioni con i due broadcaster: Sky e Dazn. E da questi avrebbe ricevuto la richiesta di uno sconto sulla tranche stagionale, che ammonta a 780 milioni per Sky, 193 per Dazn e Img, il detentore dei diritti per l’estero.

Serie A al lavoro per i diritti tv 2021/2024

L’ipotesi non è contemplata nei contratti sottoscritti per il triennio. Ma le società di A avrebbero comunque aperto allo sconto in cambio di un crescente sostegno per il futuro. Tradotto: offerte a crescere per il prossimo bando, per il 2021/2024.

La Lega è già al lavoro per stilarlo. Sullo sfondo resta Mediapro, il colosso audiovisivo spagnolo, ma se con Sky e Dazn (impelagate anche nella situazione dei rimborsi agli abbonati) i discorsi dovessero proseguire con profitto allora il rinnovo dell’accordo sarebbe l’ipotesi più accreditata.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 15-03-2020


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
michelebrillada
michelebrillada (@michelebrillada)
1 anno fa

si dovrebbero vergognare non fanno nulla e prendono i nostri soldi dovrebbero dargli delle bastonate nella schiena

Ultrà
Ultrà (@ultra)
1 anno fa

come cadere sempre in piedi…sconto alla Lega e nessun rimborso per gli abbonati…

Quanti milioni di euro perderanno le squadre se la A non ripartisse?

Un taglio agli stipendi? Se la A non riparte le società ci pensano